San Paolo, buona la prima: qualificazione di rigore con l’Imolese in Coppa Italia. Longhi: “Sono soddisfatto, ottima reazione”

San Paolo, buona la prima: qualificazione di rigore con l’Imolese in Coppa Italia. Longhi: “Sono soddisfatto, ottima reazione”

Commenta per primo!

Buona la prima per l’Atletico San Paolo di mister Damiano Longhi, impegnato quest’oggi ad Imola per il primo turno della Coppa Italia di Serie D: dopo l’1 a 1 maturato nei novanta minuti regolamentari, è la compagine gialloblù ad ottenere la qualificazione ai calci di rigore sul difficile campo della squadra di casa, classificatasi all’ottavo posto del girone D nella scorsa stagione. Decisivi gli errori dal dischetto degli imolesi Mordini e Righini, i cui tiri sono entrambi terminati alti sopra la traversa della porta difesa da Savi. Impeccabili invece dagli undici metri i sanpaolini, che accedono così ai trentaduesimi di finale, in programma per il 10 settembre, il mercoledì successivo alla prima di campionato. E pensare a come si era messa la partita… Eh sì, perché la gara si è rivelata subito in salita per Antonelli e compagni, passati in svantaggio al quarto d’ora in virtù della rete rossoblù di Galassi, lesto a raccogliere la sfera a seguito una respinta di Savi sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il vantaggio emiliano non ha però scoraggiato gli uomini di Longhi che, dopo essersi visti annullare una rete siglata da capitan Antonelli a causa di un presunto fuorigioco (20′), hanno poi trovato il pareggio con il neoacquisto Rebecca al minuto 34. Buona poi la gestione della gara durante la seconda frazione da parte dei gialloblù, abili a proteggere la porta di un Savi rimasto pressoché inoperoso negli ultimi quarantacinque minuti. Queste le dichiarazioni di un soddisfatto Damiano Longhi nel postpartita, in esclusiva per PadovaSport: “Una vittoria utile non solo per passare il turno, ma soprattutto per presentarsi alla prima di campionato (in programma domenica prossima, quando il San Paolo sarà impegnato in quel di Castelfranco Emilia n.d.r.) con l’aspetto mentale corretto. Nonostante l’inizio timoroso e lo svantaggio subìto nei primi minuti, la squadra ha reagito con lo spirito giusto e nel secondo tempo ha preso in mano il pallino del gioco. Sono soddisfatto dei ragazzi e di come hanno interpretato la gara.” Prossimo atto, come detto, in programma per il 10 settembre. L’avversario verrà decretato via sorteggio. E se l’urna ci riservasse un intrigante derby con i Biancoscudati Padova, gara che la composizione dei gironi di campionato ci ha privato della possibilità di vedere?  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy