San Paolo fermato dal fanalino, domani tocca all’Este

San Paolo fermato dal fanalino, domani tocca all’Este

Il Montecchio espugna Padova per 1-0. I giallorossi attendono il Montebelluna.

Commenta per primo!

Finisce nel peggiore dei modi il 2010 del San Paolo, che nel recupero della diciannovesima giornata cede in casa per 1-0 al Montecchio, al termine di una partita non bella ma giocata con grande ardore agonistico da entrambe.

Il terreno gibboso del “Plebiscito” non ha favorito lo spettacolo, agevolando la prestanza fisica dei giovani vicentini che, dopo un primo tempo votato al contenimento, hanno messo a segno il gol vittoria al 10’ della ripresa, con Roveretto abile nell’infilare Rosiglioni in contropiede. Nonostante l’inferiorità numerica dovuta all’espulsione di Lazzari, i biancorossi hanno resistito all’evanescente forcing sanpaolino, rischiando anche il raddoppio in pieno recupero, sempre a conclusione di un contropiede di Roveretto.

Con questi tre punti il Montecchio scavalca Torviscosa e Montebelluna, agganciando a quota 15 Concordia e Montebelluna. Il San Paolo invece deve riporre, almeno per il momento, il sogno di raggiungere il treno playoff e rimane a metà classifica, con 25 punti.

 

SAN PAOLO: Rosiglioni, Bovo, Zanon, Artuso, Pastrello (33´ st Pegoraro), Formentin, Marco Masiero, Tessaro (12´ st Rigoni), Volpato, Lucchini, Nicolò Masiero (21´ pt Rossi). A disposizione: Boccardo, Bizzaro, Gemelli, Nalesso. Allenatore: Gianfranco Fonti.

MONTECCHIO MAGGIORE: Milan, Munaretto, Camerra, De Pretto, Girlanda, Peotta (34´ st Carlotto), Roveretto, Lazzari, Fantin, De Cao, Onyejiaka (44´ st Rovetti). A disposizione: Corrà, Serato, Dalla Benetta, Dalla Pozza, Appolloni. Allenatore: Andrea Venturini.

ARBITRO: Cassarà di Cuneo.

Domani, invece, toccherà all’Este cercare di chiudere in bellezza il 2010. Anche i giallorossi – già vincitori di un altro recupero il 23 dicembre, proprio col Montecchio – devono ancora disputare l’ultima d’andata e alle 14.30 ospiteranno il Montebelluna (arbitro Vaccher di Pordenone) in un match importantissimo ai fini della classifica.

Il risicato successo prenatalizio ha infatti rilanciato gli atestini, che con un’altra vittoria aggancerebbero l’Union Quinto a quota 23, allontanandosi dalla zona pericolosa e tenendo vive le speranze di aggancio ai playoff. Tre punti che però servono come il pane anche ai trevigiani, che con 14 punti sono inchiodati al penultimo posto, complice anche il disastroso ruolino di marcia esterno della squadra allenata dall’ex bomber professionista Cristiano Masitto (un pari e 6 sconfitte, con 11 reti subìte e 2 sole segnate, l’ultima delle quali il 26 settembre).

L’Este, che in casa è inciampato solo alla prima giornata col Kras Repen, per poi infilare 5 vittorie e 2 pareggi, vuole prolungare l’imbattibilità dei suoi portieri – che tra le mura amiche non si inchinano da 243’ – e incrementare il bottino di 15 reti finora realizzate. Allo scopo non potrà tornare utile Rondon, squalificato al pari di Moroni, ragion per cui mister Zattarin potrebbe concedere un tempo al neoacquisto Carani, ancora indietro di condizione, con Moresco e Agostini destinati a formare la coppia d’attacco titolare.

 

Altri risultati dei recuperi: Venezia-Pordenone 2-0; Opitergina-Chioggia e Sandonàjesolo-Belluno domani alle 14.30.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy