Serie D, Campodarsego resiste in vetta, pari il derby Lupi-Este

Serie D, Campodarsego resiste in vetta, pari il derby Lupi-Este

Commenta per primo!

Gol a raffica e tante emozioni, nella diciasettesima giornata di serie D, che hanno tenuto caldi gli animi degli infreddoliti spettatori.

Partita vietata ai deboli di cuore, in particolare, quella di Campodarsego, coi padroni di casa che solo nel recupero sono riusciti ad avere la meglio – con un rocambolesco 4-3 – sull’indomito Fontanafredda, mantenendo la testa della classifica con immutato vantaggio sul Venezia, anch’esso vittorioso. Padroni di casa avanti al 28′ con Pellizzer, che finalizza un’azione ispirata da Cacurio ed Aliu. Gli ospiti pervengono però al pareggio grazie a Samba e si portano anche in vantaggio con Alcantara, ma prima della fine del primo tempo c’è ancora spazio per il 2-2, siglato da Aliu

Nella ripresa, i friulani si riportano avanti su rigore, grazie allo specilista Tonizzo, ma la capolista dimostra di meritare la posizione occupata in graduatoria e, sfruttando la superiorità numerica, in pieno recupero agguanta prima il pari con Cacurio e poi incamera l’intera posta in palio grazie ad un’invenzione del neoacquisto Kabine che manda in visibilio il “Gabbiano”.

Gara spettacolare, soprattutto nella prima frazione, anche il derby tra Luparense San Paolo ed Este, terminato 1-1. Primo tempo di marca ospite, con gli atestini che si portano avanti grazie alla classica incornata di Mastroianni e sfiorano il bis con Marcandella che si vede respingere la conclusione da palo. Nel secondo tempo è il neo acquisto Sottovia (uno degli ex della gara) a procurarsi il rigore che Giglio trasforma. Nel recupero, non bastano gli innesti degli altri due nuovi acquisti Roveretto Cavallini per risolvere la gara a favore dei Lupi, che restano così impelagati in zona playout, mentre l’Este staziona in quinta posizione.

Gli atestini vengono infatti sopravanzati, seppur di una sola lunghezza, dalla Virtus Vecomp (vincitrice nell’anticipo di ieri sul Giorgione) e dal Belluno, corsaro oggi ad Abano. Ai gialloblù basta una doppietta del cobra Corbanese per sbarazzarsi dei neroverdi, che pure avevano accorciato le distanze grazie a Bortolotto. Rete che non evita però ai termali la ricaduta in zona pericolosa, un solo punto più avanti della Luparense.

Domenica prossima il campionato proporrà la penultima giornata di andata, che prevede Este-Liventina, Belluno-Campodarsego, Ripa Fenadora-Abano e Triestina-Luparense.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy