Serie D, Campodarsego torna in vetta, Este si conferma, Abano in risalita

Serie D, Campodarsego torna in vetta, Este si conferma, Abano in risalita

Commenta per primo!

SPOGLIATOI ESTE-TAMAI. «È stata una partita difficile, come avevamo previsto, anche perché soprattutto nel primo tempo, si è visto il peggior Este dell’anno, dal punto di vista del gioco». Non ha problemi ad ammettere i problemi incontrati oggi dal suo Este, per avere ragione del coriaceo Tamai, mister Andrea Pagan. «Il Tamai aveva i giocatori per metterci in difficoltà e soprattutto in avanti poteva contare su un potenziale molto elevato – analizza il tecnico giallorosso – A noi non è però mai venuta meno la voglia di vincere e l’abbiamo dimostrato. Contro un avversario che voleva accorciare le distanze in classifica proprio nei nostri confronti, dovevamo forse gestire meglio il doppio vantaggio, anche se la rete ospite è nata da un nostro infortunio.
Quelli raccolti oggi sono tre punti pesanti, perché preparare questa gara era molto più difficile rispetto, ad esempio, a quella contro il Campodarsego, dove gli stimoli vengono da soli, anche perché il Tamai si è confermato avversario molto ostico, come aveva già dimostrato in passato, fermando praticamente tutte le grandi del girone».
Uno sguardo, inevitabilmente, va alla classifica: «Confermo che noi faremo la corsa su chi ci è immediatamente davanti, ossia in questo momento il Venezia, a cui abbiamo rosicchiato una lunghezza. In più, era importante staccare le inseguitrici e da questo punto di vista oggi siamo a +9. Penso che a inizio stagione nessuno avrebbe pronosticato a questo punto un Este a 46 punti, per cui ci godiamo questo momento ma consapevoli che troveremo sulla nostra strada molte altre avversarie ostiche come quella odierna».

ALTRE PARTITE. Torna a parlare padovano la vetta del girone: complice, infatti, la sconfitta in extremis del Venezia in casa della Virtus Vecomp, il Campodarsego si riappropria del primo posto, espugnando col minimo scarto il “Rocco” di Trieste. Dell’ex alabardato Kabine, al 41′, la rete decisiva che permette ai biancorossi di operare il nuovo sorpasso sui lagunari.
Arancioneroverdi che, domenica prossima, saranno ospiti della Luparense San Paolo, fermata oggi sull’1-1 a Oltra, dal Dro. In vantaggio grazie a Roveretto al 17′, i “lupi” si fanno però riprendere nel recupero del primo tempo da Timpone e nella ripresa non riescono ad avere la meglio sui trentini, rimanendo così pericolosamente vicini alla zona playout.
Dalla zona pericolosa si stacca, invece, con decisione l’Abano, che in casa della cenerentola Sacilese coglie la terza vittoria consecutiva, imponendo ai pordenonesi un eloquente 0-3, grazie al quale gli aponensi si proiettano con decisione verso la metà sinistra della graduatoria.

Nel prossimo turno, domenica prossima, sono in programma Luparese San Paolo-Venezia, Campodarsego-Dro, Abano-Monfalcone e Mestre-Este.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy