Serie D, Este e Campodarsego si affidano all’orgoglio del Mestre

Serie D, Este e Campodarsego si affidano all’orgoglio del Mestre

Commenta per primo!

Riparte domani, dopo la parziale sosta della scorsa settimana (in realtà sono state ben tre su quattro le padovane a scendere in campo, per recuperare gare rinviate in precedenza, nda), il cammino del girone C di serie D, giunto alla trentaduesima giornata.

Le rappresentative della nostra provincia saranno quasi tutte impegnate in trasferta, a partire dal Campodarsego, che renderà visita al Calvi Noale. Con l’orecchio teso verso la vicina Mogliano, dov’è in programma il derby tra Mestre e Venezia che potrebbe favorire la rincorsa alla vetta dei biancorossi – attualmente staccati di cinque lunghezze dai lagunari – l’undici di Andreucci dovrà vedersela contro una formazione che a quota 43 non può ancora dirsi in salvo e che può contare su individualità pericolose quali l’eterno portiere Fortin e il bomber Viola, ex di turno.
All’andata finì con la vittoria di misura dei padovani, che da qui alla fine del torneo dovranno comunque lottare ogni domenica col coltello fra i denti, per continuare a coltivare un sogno chiamato Lega Pro.

Migliore alleato, ma anche principale concorrente del Campodarsego, potrebbe rivelarsi l’Este, che domani ospiterà la Virtus Vecomp. I giallorossi potrebbero aiutare i cugini fermando nuovamente il Venezia, nel match in programma il 10 aprile nella Bassa. Ma proprio il secondo posto dei biancorossi è l’attuale obiettivo di mister Pagan, il quale, non pago del quasi sicuro piazzamento in zona playoff, vorrebbe chiudere nella piazza d’onore, per coronare una stagione comunque al di sopra di qualsiasi aspettativa iniziale.
Per continuare l’inseguimento a Bedin e compagni, gli atestini dovranno però avere la meglio sui veronesi del presidente-allenatore Gigi Fresco, coi quali la rivalità risale ai playout del 2008. Vecomp che, tornata alla vittoria domenica scorsa nel recupero con l’Abano, sarà chiamata a difendere l’ultimo posto utile in griglia playoff dal ritorno di Tamai e, soprattutto, Mestre.
Si preannuncia anche una sfida a distanza tra bomber: il capocannoniere Mastroianni con 21 centri da una parte, Cernigoi con 16 dall’altra.

Chi andrà a caccia della quinta vittoria consecutiva, senza avere grossi patemi di classifica, sarà la Luparense San Paolo, attesa a Fontanafredda. I lupi appaiono troppo staccati (9 punti) dal quinto posto della Vecomp per pensare di poter ancora aspirare ad un posto al sole ma hanno anche 11 lunghezze di vantaggio sulla zona playout, margine che pare più che rassicurante.
I pordenonesi sono invece penultimi e in piena lotta per evitare la retrocessione diretta ma dopo il cambio di allenatore hanno dato segnali di netta ripresa, impattando con Tamai e Vecomp. Bene fa, dunque, mister Cunico a predicare massimo impegno ed attenzione ai suoi, memore anche del 2-1 col quale il Fontanafredda espugnò il “Casee” all’andata.

Derby “termale” di grande importanza in chiave salvezza, infine, quello tra tra Levico ed Abano. I trentini – con 34 punti, uno solo di vantaggio rispetto ai playout – vengono da due nette vittorie esterne a Dro e Monfalcone e certamente vorranno almeno bissare il pari spuntato all’andata.
Gli aponensi, invece, perdendo il recupero di domenica scorsa a Verona, hanno interrotto una serie positiva che durava da cinque turni e comprendeva i pareggi di lusso ottenuti contro Venezia e Campodarsego.
Con un +8 sulla zona calda che a sette giornate dal termine non regala ancora certezze in chiave salvezza, i neroverdi saliranno certamente in Trentino con l’intento di portare a casa punti: almeno uno ma volendo anche tre, nonostante l’impegno sia davvero di quelli duri.

Questo il quadro completo del trentaduesimo turno (ore 14.30):

Montebelluna-Giorgione
Este-Virtus Vecomp arbitro Madonia di Palermo
Ripa Fenadora-Dro
Levico-Abano arbitro Bertini di Lucca
Calvi Noale-Campodarsego arbitro Pashuku di Albano Laziale
Belluno-Monfalcone
Triestina-Sacilese
Fontanafredda-Luparense San Paolo arbitro Aly di Lodi
Mestre-Venezia (ore 15)
Tamai-Liventina (giovedì 24, ore 19.30)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy