Serie D, il calendario sorride al Venezia

Serie D, il calendario sorride al Venezia

Cinque punti di vantaggio e sette partite: la distanza che separa il Venezia dal Campodarsego, ma anche la distanza che separa il Venezia dal ritorno in Lega Pro. Marzo “dispettoso” con due soste (10 e 27 marzo), e un ritmo che va a spezzarsi. Inutile ipotizzare tabelle e quota-promozione perché tutto è legato al cammino che farà il Campodarsego con un tetto massimo di 89 punti da poter raggiungere attualmente dai padovani, quindi a oggi al Venezia ne basterebbero 17 nelle prossime 7 gare. Il calendario proporrà tre gare casalinghe e quattro trasferte a tutte e due le pretendenti alla promozione: se il Venezia ripartirà dalla “trasferta” a Mogliano per affrontare il Mestre nel derby, il Campodarsego non avrà ugualmente un pomeriggio agevole a Noale contro la Calvi. Dopo la sosta per la Pasqua, turno casalingo (3 aprile) abbordabile per entrambe: il Venezia con il Fontanafredda, il Campodarsego con il Montebelluna. Il 10 aprile è una data cardine perché a un viaggio non impossibile per i padovani a Levico, corrisponderà la trasferta degli arancioneroverdi a Este, squadra che finora ha perso una sola volta e che è imbattuta da 22 giornate. Il ritorno (17 aprile) sul campo amico presenterà uguali insidie con il Belluno al Penzo e il Tamai al Gabbiano. E siamo a meno tre. Qua la strada spiana un po’ di più per il Venezia, ma siamo solo nelle previsioni, impossibile conoscere le motivazioni delle squadre tra un mese: Union Ripa La Fenadora a Seren del Grappa, Giorgione a Sant’Elena e Triestina al Nereo Rocco per la squadra di Giancarlo Favarin, Fontanafredda in trasferta, Belluno in casa e Mestre nuovamente fuori per l’undici di Antonio Andreucci. Un anno fa, nel girone A, al Cuneo servirono 79 punti per bruciare in volata (78) il Sestri Levante, mentre nel girone D il Rimini chiuse con 86 punti, ma +12 sul Delta Rovigo. È iniziata l’avventura di Alberto Acquadro con la rappresentativa di serie D in vista della Viareggio Cup, oggi è prevista al centro tecnico di Coverciano un’amichevole contro gli allievi del Prato, mentre domani la squadra sarà presentata ufficialmente a Roma. Ieri pomeriggio i suoi compagni hanno ripreso ad allenarsi al Taliercio. Assente solo il difensore Di Maio, bloccato a casa da un attacco influenzale, mentre ha lavorato a parte Denis Maccan. Oggi e domani doppia seduta, sabato amichevole a Valdagno contro l’Altovicentino. (Da La Nuova Venezia)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy