Serie D, padovane arbitre della lotta salvezza

Serie D, padovane arbitre della lotta salvezza

1 Commento

Penultima giornata di campionato da giocare in tutta tranquillità, per le squadre padovane inserite nel girone C di serie D. I verdetti che le riguardano, infatti, sono già tutti scritti. Qualcuna però sarà impegnata contro formazioni ancora in lotta per non retrocedere e, proprio per questo, sono giunti in settimana richiami al massimo impegno, nel tentativo di non falsare gli esiti del torneo.

Il match più interessante, guardando la classifica, sarà quello tra il Campodarsego e il Belluno, rispettivamente seconda e quarta. Ma più che a consolidare le rispettive posizioni, ormai quasi del tutto al sicuro (i padroni di casa hanno 5 lunghezze di vantaggio sull’Este, il Belluno 3 sulla Virtus Vecomp ma ha vinto anche gli scontri diretti, nda), la partita servirà a certificare lo stato di forma di entrambe, in vista dei playoff.
I ragazzi di Andreucci vengono infatti da un serie di pareggi deludenti che hanno provocato, nei giorni scorsi, il duro sfogo del dg Gementi nei confronti di alcuni giocatori, rei di aver “mollato” troppo presto. Non stanno meglio gli ospiti, che hanno raccolto un solo punto nelle ultime tre uscite.
Provvidenziali potrebbero rivelarsi, paradossalmente, le assenze per squalifica tra i biancorossi di Buson, Aliu e Bedin, che favoriranno l’impiego di calciatori finora meno utilizzati. Cambiamenti importanti, per lo stesso motivo, anche per mister Vedovato, che dovrà fare a meno di Pellicanò e Sommacal.

Situazione molto più serena in casa Este, coi giallorossi che hanno già ampiamente raggiunto e superato gli obiettivi posti ad inizio stagione, assicurandosi un terzo posto che tale rimarrà fino al termine del campionato, visto che il divario dal Campodarsego è ancora colmabile solo dal punto di vista aritmetico. Gli atestini, privi dello squalificato Busetto, saranno di scena in casa di una Liventina ancora in piena bagarre salvezza, visto che il sedicesimo posto attualmente occupato significherebbe passare dalla lotteria dei playout per mantenere la categoria.
Facile ipotizzare, quindi, che le motivazioni dei trevigiani saranno superiori a quelle della banda di mister Pagan, il quale ha comunque espresso la volontà di giocare al meglio anche questa gara, proprio per non influenzare gli esiti del torneo e anche per eguagliare e superare il bottino di punti raccolti dai giallorossi nel girone d’andata.

A fare da arbitro nella lotta salvezza ci sarà anche la Luparense San Paolo., che nell’ultima apparizione dell’anno di fronte al proprio pubblico ospiterà la Triestina. Accantonato definitivamente il sogno di agguantare i playoff, dopo aver disputato un girone di ritorno da protagonisti, i Lupi dovranno fare i conti domani con numerosi infortuni (Faggin, Sanavia, Abubakar e Pregnolato) che hanno costretto mister Cunico a convocare alcuni giovani della juniores.
Di fronte, i rossoblù si troveranno una nobile decaduta che nelle scorse settimane ha riallacciato il rapporto coi suoi tifosi, grazie ad un cambio di proprietà che ha portato l’ex difensore Mauro Milanese alla presidenza, e che verrà nell’Alta a giocarsi la partita dell’anno, poiché i 38 punti attuali costringerebbero gli alabardati a vincere i playout per restare in D, mentre la salvezza diretta dista solo due lunghezze.

Chiusura di stagione davanti al proprio pubblico anche per l’Abano, che con l’impresa di domenica scorsa a Belluno ha certificato la matematica salvezza e centrato quindi l’obiettivo stagionale, grazie soprattutto al miglioramento dei risultati ottenuti da quando in panca si è seduto mister Zeman.
I neroverdi, privi dello squalificato Bortolotto, ospiteranno domani i pari colori del Ripa La Fenadora, altrettanto sicuri dal punto di vista della classifica, anche se la matematica dice che per la certa permanenza in categoria mancherebbe ancora un punto. Facile, quindi, pronosticare, un match all’insegna del “vogliamoci bene”.

Questo il quadro completo della penultima giornata (ore 15):

Tamai-Fontanafredda
Venezia-Giorgione
Virtus Vecomp-Dro
Abano-Ripa Fenadora arbitro Feraudo di Chiavari
Luparense San Paolo-Triestina arbitro Pennino di Palermo
Campodarsego-Belluno arbitro Valentina Finzi di Foligno
Monfalcone-Sacilese
Liventina-Este arbitro D’Amato di Siena
Montebelluna-Levico
Calvi Noale-Mestre

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. marco - 1 anno fa

    a che punto è la trattativa tra il padova e boem filippo. ? è concreto l interesse?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy