Serie D, Venezia campione con due padovane a ruota. Si salva anche l’Abano

Serie D, Venezia campione con due padovane a ruota. Si salva anche l’Abano

Commenta per primo!

Lo scontato pareggio (pirotecnico nel 3-3 finale) del Venezia in casa del Ripa La Fenadora, dà il là ai festeggiamenti dei lagunari, che tornano in Lega Pro dopo un solo anno di esilio in quarta serie.
Incolmabili, per il Campodarsego, i nove punti di divario, coi biancorossi che impattano 0-0 in casa di un Fontanafredda ancora in pienissima corsa per evitare la retrocessione diretta, nonostante una gara ricchissima di occasioni da ambo le parti e fortemente condizionata dal maltempo.

Anche se non c’è ancora il conforto dell’aritmetica, il Campodarsego può comunque celebrare la piazza d’onore, visto che a due gare dal termine ha 5 punti di vantaggio sui cugini dell’Este, che battendo nel derby la Luparense San Paolo hanno messo in cassaforte il terzo posto, grazie anche all’impresa dell’ultima padovana iscritta nel girone C.

L’Abano ha infatti espugnato a sorpresa il “Polisportivo” di Belluno (autogol di Thomassen all’11’ e reti del sorpasso aponense firmate da Gnago al 63′ e Rampin all’84’), condannando i gialloblù al quarto posto e guadagnando, per quanto li riguarda, la matematica permanenza in categoria, con 9 lunghezze di vantaggio sulla zona playout.

La sconfitta ad Este e la contemporanea vittoria della Virtus Vecomp a Castelfranco, pone invece fine alla rincorsa della Luparense all’ultimo posto playoff, coi veronesi a +6 sui Lupi e in vantaggio negli scontri diretti.

Queste le partite del penultimo turno, in programma domenica prossima, dove le padovane saranno arbitro della lotta salvezza: Campodarsego-Belluno, Liventina-Este, Luparense San Paolo-Triestina, Abano-Ripa Fenadora.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy