Serie D, verdetti ancora rimandati ma i Lupi volano con Sottovia

Serie D, verdetti ancora rimandati ma i Lupi volano con Sottovia

Commenta per primo!

Tutto invariato, o quasi, nel girone C di serie D, che ha rimandato la definizione di gran parte dei verdetti stagionali alle ultime tre partite.

Se al Venezia (vincitore per 4-1 sul Belluno) manca ormai solo il timbro della matematica per festeggiare il ritorno in Lega Pro, parte del “merito” va ascritta al Campodarsego, che non va oltre lo 0-0 col già tranquillo Tamai e vede così aumentare a 9 l’incolmabile divario nei confronti della capolista.

Allo stesso modo, i biancorossi possono considerare ormai assicurata la piazza d’onore, visto che il margine sull’Este, terzo, è aumentato a 7 lunghezze. I giallorossi hanno infatti accusato la terza sconfitta consecutiva, in casa di un Monfalcone ancora in piena lotta per non retrocedere e quindi motivatissimo.
Gli atestini si erano anche portati in vantaggio, grazie all’autogol di Battaglini al 16’, ma sono poi stati ripresi da Zubin al 25’, prima di venire definitivamente superati proprio al 90’ da un’altra delle vecchie volpi che compongono l’undici pordenonese, ovvero Mattielig.

Anche l’Este conserva comunque la terza piazza, visto il concomitante ko del Belluno, che rimane a -4 ma la truppa di Pagan dovrà ora preparare con grande attenzione il derby di domenica prossima, contro la Luparense San Paolo. I Lupi – sempre a caccia del quinto posto che la Vecomp ha difeso anche oggi, battendo di misura il Ripa Fenadora – hanno infatti travolto per 4-2 un Mestre con la testa già alla prossima stagione e hanno mantenuto invariato il distacco di 3 punti rispetto ai veronesi.
Decisiva, per il successo dei rossoblù dell’Alta, la tripletta di uno scatenato Sottovia (33’, 48’ e 62’), col poker servito da Roveretto e i due gol ospiti che portano le firme di Ferrari su rigore e Capogrosso.

Stecca, invece, una ghiotta occasione per chiudere definitivamente la pratica salvezza l’Abano, che sul neutro di Este cede 0-2 alla maggiore determinazione di un Fontanafredda che le proverà tutte fino all’ultimo per evitare il penultimo posto e la conseguente retrocessione diretta.
I rossoneri friulani trovano l’uno-due vincente nel finale di partita, con Sadio e Tonizzo che timbrano il cartellino all’80’ e 85’. Gli aponensi mantengono comunque 6 punti di vantaggio sulla zona playout: un margine che pare rassicurante, nonostante l’imprevedibilità dei risultati che caratterizza le ultime giornate.

Domenica prossima si tornerà quindi in campo, per il terzultimo appuntamento di regular season, con questo interessante intreccio di abbinamenti: Fontanafredda-Campodarsego, Este-Luparense San Paolo, Belluno-Abano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy