Serie D, Zarattini lascia l’ex San Paolo. Titolo offerto ad Arcella e Vigontina

Serie D, Zarattini lascia l’ex San Paolo. Titolo offerto ad Arcella e Vigontina

È’ ancora tutto da definire il futuro della Luparense San Paolo. O meglio, del titolo sportivo della società di via Canestrini valevole la partecipazione al prossimo campionato di Serie D. In questo senso, il patron dei Lupi Stefano Zarattini starebbe lavorando su più fronti per dare continuità al progetto. Ma partiamo da una certezza: a San Martino di Lupari non ci sarà più una squadra – almeno nell’immediato – iscritta alla massima categoria dilettantistica. Allo stadio “Gianni Casée” giocherà solamente la Prima categoria (ripescata, già Luparense “B”) visto che gran parte delle risorse economiche torneranno ad essere destinate al calcio a 5 e al settore giovanile. Tutte le ipotesi riguardano dunque il “vecchio” San Paolo Padova che ha in mano un titolo sportivo e mezzi economici insufficienti per affrontare la quarta serie. Con queste premesse, Zarattini avrebbe provato a coinvolgere prima il presidente dell’Arcella Gabriele Favero, poi la dirigenza della Vigontina. Un colloquio tra Favero e Zarattini c’è pure stato, per un eventuale ingresso in società (nel San Paolo, s’intende) dell’imprenditore padovano. Tuttavia, Favero sarebbe più propenso a impegnarsi esclusivamente con l’Arcella, che l’anno prossimo affronterà il campionato di Promozione dopo aver dominato in Prima Categoria. Con la Vigontina di Ivo Righetto, invece, si è parlato solo del titolo. Il direttore sportivo Alessandro Bragagnolo non ha ancora scelto il tecnico in vista della prossima stagione, e questo potrebbe essere un segnale che qualcosa bolle in pentola. Dalla società, infatti, non sono arrivate smentite categoriche, dando credito alle voci che danno la trattativa in «stato avanzato». Intanto, tra oggi e domani, Abano ed Este dovrebbero annunciare i primi acquisti della sessione estiva di mercato. Saranno tre, come anticipato ieri dal mister aponense Luca Tiozzo, i volti nuovi per difesa, centrocampo e attacco, anche se i nomi rimangono top secret. In giornata si dovrebbero conoscere gli altri riconfermati, dopo i giovani Ceccarello, Cuccato, Tescaro e Ruzzarin. Il neo tecnico dell’Este Michele Florindo, invece, sta puntando i giocatori del Campodarsego “cedibili” in caso di approdo in Lega Pro. Ai giallorossi piacciono, tra gli altri, il centrocampista Stefano Pelizzer, tra i protagonisti della vittoria dei playoff di Serie D, il difensore Thomas Poletti e l’esterno offensivo Raffaele Cacurio. (Da Il Mattino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy