Thermal Abano, sfuma definitivamente la cessione. Confermati il tecnico Bisioli e capitan Sadocco

Thermal Abano, sfuma definitivamente la cessione. Confermati il tecnico Bisioli e capitan Sadocco

Fumata nera dunque per la cessione della Thermal Abano Teolo. Resta saldamente nelle mani di chi lo scorso anno la rilevò da Tiziano Rossetto e la iscrisse in extremis al campionato di serie D (dove, peraltro, ha sorpreso al punto da sfiorare un’altra clamorosa promozione). Della cordata di imprenditori balcanici nemmeno l’ombra. Anzi, la società nega che ci sia stata una trattativa con potenziali acquirenti. Si vedrà Nell’anno che si caratterizzerà per il derby con l’Abano, la Thermal Abano Teolo riparte da due pedine fondamentali: il tecnico Vinicio Bisioli e il capitano Marco Sadocco. Sono le due importanti riconferme le prime mosse di mercato portate a termine dal direttore sportivo termale della società neroverdearancione Carlo Contarin. «Dopo la sua riconferma, il mister mi ha chiesto apertamente di ripartire dal nostro capitano Sadocco» spiega Contarin. «Lo ritiene, come noi, un punto focale del progetto Thermal. Per qualità tecniche e umane è un elemento fondamentale. Per Sadocco sarà il terzo anno consecutivo alla Thermal e siamo orgogliosi e felici di poter ripartire da lui». La settimana che inizia oggi sarà quella dei colloqui con i giocatori che l’anno scorso hanno concluso al terzo posto il campionato di serie D, raggiungendo al primo tentativo la qualificazione ai playoff per la Lega Pro unica. «Non stiamo forzando le tappe», rileva il direttore sportivo della società termale. «Ci stiamo muovendo con calma, perchè non vogliamo fare scelte affrettate. Mi spiego meglio. Un colloquio con i giocatori dell’anno scorso ci sarà e alcuni di questi verranno sicuramente riconfermati, ma è giusto restare in stand-by, perchè in giro potremmo trovare nelle prossime settimane delle opportunità che magari adesso non ci sono. Una volta delineate le iscrizioni ai vari campionati sarà chiaro il parco giocatori che avremo a disposizione. L’anno scorso ha pagato molto la scelta di aspettare fino all’ultimo, scelta che ci ha portati ad acquisire giocatori di una certa importanza a condizioni che magari non c’erano a luglio». La Thermal, che ha perso Bedin e Michelotto finiti in Eccellenza al Campodarsego, ripartirà in ogni caso dai giovani. «È giusto sposare la linea verde, come abbiamo fatto del resto l’anno scorso» aggiunge il diesse Contarin «Nella passata stagione ben otto giocatori del settore giovanile sono rimasti in pianta stabile nel giro della prima squadra, ben figurando. Quest’anno sarà la stessa cosa, anche perchè rispetto a dodici mesi fa il budget sarà rivisto al ribasso. Non abbiamo alternative, il bilancio è magro». Come detto è praticamente saltata la trattativa per la cessione della società da Pierluigi Maistrello a una cordata di quattro imprenditori. Stranieri, si diceva. La Thermal, che oggi formalizzerà l’iscrizione al campionato di serie D, andrà quindi avanti con l’organigramma societario attuale. Il via all’attività sportiva della nuova stagione è previsto per martedì 22 luglio. «All’inizio della preparazione staremo tra Bresseo e Teolo Alta», osserva Contarin. «Siamo in attesa poi di avere la conferma sulla nostra partecipazione alla prossima Tim Cup. Per noi questo sarebbe già un bel risultato, una soddisfazione in più». A piccoli passi e con umiltà, dunque, la Thermal Abano Teolo continua a stupire. E si prepara a vkivere la stagione del derby con entusiasmo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy