Trasferte da brividi per Este e San Paolo, il Thermal può sognare

Trasferte da brividi per Este e San Paolo, il Thermal può sognare

Vita dura per i giallorossi a Trieste e i gialloblù a Marano, mentre i rossoverdi ospitano il Camaiore inseguendo il primato.

Commenta per primo!

Due trasferte da brividi e una trasferta “casalinga” che potrebbe valere un sogno. Questi gli ingredienti del menù proposto alle rappresentative padovane dalla quarta giornata di serie D.

All’Este, il pel d’oca lo faranno venire il blasone dell’avversario (la Triestina, una delle tante nobili decadute che popolano i gironi della quinta serie), il teatro della sfida (il “Rocco”, che si preannuncia anche discretamente popolato di tifosi alabardati) e la coppia d’attacco dei friulani composta da Godeas e dall’ultimo arrivato Sessolo, un ex che già ha punito i giallorossi con la maglia del Pordenone.

Come se non bastasse, c’è anche la posizione di classifica ad aggiungere patemi d’animo al team di mister Zattarin, che per l’occasione riavrà a disposizione capitan Thomassen: due pareggi e una sconfitta in questo balbettante inizio di torneo hanno relegato infatti gli atestini nelle ultime posizioni, con le battistrada che invece già corrono. Cerca invece il secondo sorriso casalingo l’undici di Maurizio Costantini, che attualmente si attesta a quota 4 punti. La gara sarà arbitrata da Pedretti di Brescia.

Avversario quanto mai impegnativo anche per il San Paolo Padova, che renderà visita alla corazzata Marano (arbitro Pasciuta di Agrigento). Reduci dal secondo 1-1 casalingo in rimonta, i gialloblù vorrebbero bissare il blitz esterno già compiuto a Valdagno ma stavolta l’impegno pare davvero gravoso. Anche se neopromossi, i berici hanno infatti allestito uno squadrone che mira dichiaratamente al salto tra i protagonisti, come conferma la rosa a disposizione di mister Cunico. «Il Marano è la regina di questo torneo – ammette il tecnico patavino Saviolo, che nell’occasione non potrà contare su Vianello, Savi, Villatora, Piaggio e Faggin – Sono forti in tutti i reparti, dai titolari alla panchina e noi dovremo dare il 110% per cercare di metterli in difficoltà. Non so se giocherà Bonazzoli ma comunque coi vari Rondon, Ferretti e Cunico di frecce al loro arco ne hanno tante».

Se tra i padroni di casa mancherà l’infortunato Sottovia, tra gli ospiti non scenderà in campo Cadau, che proprio in settimana ha cambiato maglia e in base ad una clausola contrattuale non affronterà i freschi ex compagni.

Impegno casalingo ancora sul neutro di Rovigo (l’impianto di Monteortone dovrebbe essere disponibile a breve, nda) per il Thermal Abano, che dopo l’abbuffata di Fidenza difenderà il suo sorprendente secondo posto ospitando il Camaiore (arbitro Saggese di Rovereto). I bluamaranto toscani paiono più solidi del Riccione “asfaltato” due settimane fa ma i rossoverdi di Bisioli non hanno alcuna intenzione di svegliarsi dal sogno che stanno vivendo e si affideranno ancora una volta al trio delle meraviglie Cacurio-Rocco-Volpato per inseguire il primato nel gruppo D.

Queste le altre partite del girone C: Vittorio Veneto-Montevelluna 1-1 (giocata oggi), Belluno-Fersina, Giorgione-Monfalcone, Mezzocorona-Dro, Pordenone-Sacilese, Tamai-Sanvitese, Trissino-Union Ripa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy