Turno da brividi per le padovane

Turno da brividi per le padovane

La penultima di andata vedrà  l’Este ospitare il Vittorio, il San Paolo rendere visita al Dro e il Thermal impegnato nel derby a Chioggia.

Commenta per primo!

Turno da brividi – non solo per le condizioni climatiche – il penultimo d’andata di serie D, in programma domani alle 14.30. Soprattutto per le squadre della nostra provincia, i risultati emessi dai campi in questa giornata potrebbero rivelarsi molto importanti nell’economia dell’intera stagione.

Dovrà farsi trovare pronto all’ennesimo appuntamento con la vittoria casalinga l’Este, che ospiterà il Vittorio Falmec (arbitro Ceccon di Lovere). I giallorossi sono a secco di vittorie da 3 turni e domenica non sono andati oltre al pari nella tana del Mezzocorona; la truppa di Zattarin, inoltre, deve scrollarsi di dosso il virus che in questo campionato la fa rendere così poco tra le mura amiche (2 successi, 3 pari e 2 ko), per rimanere agganciata al treno playoff e non farsi risucchiare da una classifica che rischia di diventare pericolosamente corta.

Gli atestini dovranno perciò sgombrare la testa da tutto ciò che non riguarda strettamente il campo, mercato in primis (nessuna novità al riguardo in settimana, nda), e fare attenzione a un Vittorio che pur navigando appena sopra la quota playout sa rendersi particolarmente insidioso in trasferta. Sfida nella sfida sarà il confronto tra Lasagna e De Martin, cannonieri del girone con 10 e 7 reti all’attivo.

Punta invece ad allungare la striscia positiva il San Paolo Padova, che renderà visita al Dro (arbitro Giudici di Legnano). Ai gialloblù pare aver giovato il cambio di allenatore, dato che da quando Masitto siede sulla panca patavina sono arrivati tre successi e un pari ma in Trentino sarà vietato distrarsi, in quanto i gialloverdi sono affamati di punti poiché – al contrario degli ospiti – nelle ultime quattro apparizioni ne hanno conquistato solo uno e stazionano pericolosamente in zona playout, con la retrocessione diretta che incombe a due sole lunghezze di distanza.

Per tentare di perforare la difesa trentina, Masitto pare intenzionato ad affidarsi nuovamente al duo Lucchini-Moresco con Cadau ad ispirare, anche perché la partenza di Zecchinato (non ancora rimpiazzato) non lascia molte altre alternative al tecnico.

Passano invece dal derby veneto di Chioggia (arbitro Papalini di Nuoro) le ambizioni di primato del Thermal Abano nel girone D. Battendo il Formigine, gli aponensi hanno infatti mantenuto il contatto con le battistrada Lucchese, Correggese e Romagna Centro, uniche avversarie finora in grado di limitare le potenzialità esterne dei termali, dimostratisi una vera macchina da trasferta.

La Clodiense invece, unica altra “esule” veneta nel girone tosco emiliano ha nel “Ballarin” e nel suo pubblico uno dei suoi maggiori punti di forza e intende confermare questa tradizione positiva, anche perché il margine sulla zona pericolosa è di soli 3 punti per i ragazzi di mister Pagan.

Considerato il gioco offensivo che caratterizza entrambe le contendenti, ci si attende quindi un match molto combattuto e spettacolare, che potrebbe regalare punti pesantissimi all’undici di mister Bisioli, in vista di un Natale più dolce di qualsiasi più rosea previsione.

Questo il quadro completo della sedicesima giornata del gruppo C: Triestina-Trissino, Fersina-Giorgione, Montebelluna-Marano, Sacilese-Ripa Fenadora, Sanvitese-Pordenone, Monfalcone-Mezzocorona, Belluno-Tamai. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy