Cala il sipario sulla serie A1, la Fidia Padova retrocede dopo solo un anno

Cala il sipario sulla serie A1, la Fidia Padova retrocede dopo solo un anno

Fidia Padova – M.Roma Volley 2-3

(25-23; 23-25; 21-25; 25-22; 8-15)

Fidia Padova: Schwarz 10, Gonzalez 4, De Marchi 17, Simeonov 23, Hein 3, Semenzato 12, Zingaro (L); Tiberti, Cricca 3, Rosso 6, Koshikawa 1. Non entrati: Giannotti, Garghella (L). Allenatore: Paolo Montagnani.

M.Roma Volley: Lebl 11, Maruotti 13, Zaytsev 27, Boninfante 3, Sabbi 3, Bjelica 9, Paparoni (L); Passier, Paolucci, Bencz 15, Puliti. Non entrati: Cisolla, Corsano (L).

Arbitri: Satanassi-Gnani.

MVP: Ivan Zaytsev (M.Roma Volley).

Spettatori: 3.902.

Incasso: 11.998 Euro.

La Fidia Padova scende sul campo del PalaFabris per l’ultima sfida di Regular Season del campionato di serie A1: una sfida che vale la salvezza. I bianconeri possono disporre di tutta la squadra, ad eccezione di Luka Suljagic fermo da un paio di settimane per infortunio. 

Parte forte la squadra ospite, capace di portarsi sull’1-6 con Zaytsev insidioso al servizio e coach Montagnani costretto a ripararsi in time out. Con De Marchi alla battuta i bianconeri recuperano il divario (8-8). Il sorpasso arriva al secondo time out tecnico, quando i centrali Semenzato e Hein riescono a mettere a terra i punti decisivi per aggiudicarsi il secondo time out tecnico. Sul 19-17 arriva il primo time out chiamato da coach Giani dopo l’attacco vincente di Simeonov. Al punto del 24-22 per Padova, l’impianto d’illuminazione interno al PalaFabris si spegne per qualche minuto a causa del corto circuito di un faro. In pochi minuti però viene tutto ripristinato e si torna così in campo. A chiudere ci pensa Simeonov 25-23.

L’avvio di secondo set è equilibrato, con le due squadre che se la giocano punto a punto e a chiudere il primo time out tecnico è De Marchi (8-7). Sul 12-9 coach Giani si ripara in time out: De Marchi è impressionante al servizio. Dal 19-16 al 19-19: il recupero di Zaytsev & C. costringe coach Montagnani a chiedere time out con Simeonov impreciso in attacco. E’ un testa a testa fino alla fine del parziale, chiuso 23-25 dagli ospiti.

Anche il terzo set è un testa a testa, con Padova però molto fallosa al servizio (7-8). Se da una parte c’è un ottimo De Marchi, dall’altra l’Azzurro Zaytsev è sempre decisivo ed è grazie al suo contributo se Roma chiude il secondo time out tecnico 15-16. Al ritorno in campo Schwarz viene sostituito da Rosso. Ma non basta l’ingresso in campo anche di Koshikawa: chiude Roma 21-25.

Il quarto set comincia con Roma caricata dalla conquista del set precedente: sull’1-4 coach Montagnani chiede time out. Protagonista del set è Simeonov, autore di 7 punti e 78% di positività in attacco. Con Tiberti in campo per Gonzalez, la Fidia Padova chiude 25-22.

Al tie break i bianconeri entrano in campo scarichi con Bencz tra i migliori in questo parziale. Padova è surclassata dall’MVP Zaytsev e chiude questo campionato con la serie A2.

Paolo Montagnani (coach Fidia Padova): “Avevamo preparato questa sfida con grande intensità, ci credevamo. Roma comunque ha dato prova di avere alcuni giocatori di grandissimo livello e lo hanno dimostrato in campo. Peccato perché Padova è una Società seria e con un pubblico da serie A1”.

Andrea Giani (coach M.Roma Volley): “Ci siamo allenati solo per metà settimana in quanto il funerale di Vigor ci aveva portato a saltare alcuni giorni di preparazione. Per noi è stato comunque un ottimo match, un banco di prova importante per i play off”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy