MONTAGNANI: “ASPETTATEVI DELLE SORPRESE”

MONTAGNANI: “ASPETTATEVI DELLE SORPRESE”

E’ un Paolo Montagnani soddisfatto quello dopo la gara vinta 0-3 contro Sora. Il coach bianconero è riuscito a trovare i giusti equilibri nella sua squadra e gli ultimi risultati sono stati incoraggianti. Il tecnico livornese ora dovrà cercare di schierare il miglior sestetto a sua disposizione al fine di permettere a Padova di continuare a sognare.

Ora che la Regular Season è terminata, ci dica la verità: si sarebbe aspettato una doppia vittoria netta nelle ultime due gare di campionato?

«Fare sei punti in due gare non è mai facile. Se poi gli ottieni contro la quarta e la quinta in classifica, allora è il segnale che la squadra sta bene e che c’è voglia di dimostrare la propria forza. Sapere che Crema – squadra che sette giorni prima avevamo battuto per 3-1 – ha poi vinto contro Roma che schierava pure Zaytsev, ci fa capire che stiamo facendo un ottimo lavoro».

Ora play off: prossimo avversario la temibile Città di Castello…

«Intendi dire che è temibile perché quest’anno ci ha battuto due volte? (ride, ndr). A parte gli scherzi, sappiamo che quella umbra è una formazione tosta, in grado di metterti in difficoltà grazie alle sue buone individualità, ma avendola già affrontata ora la conosciamo meglio… I play off sono un campionato a parte, sarebbe sbagliato attaccarsi solamente ai precedenti in Regular Season»

Quindi c’è voglia di riscatto?

«Non lo chiamerei “riscatto”… diciamo che abbiamo voglia pareggiare i conti».

Ritiene azzardato se qualcuno le dicesse che negli eventuali quarti di finale Padova si scontrerebbe con la capolista?

«Sì, è azzardato. Dobbiamo fare un passo alla volta. Ora ci aspettano due partite difficili contro un avversario molto forte. Non voglio che in questo momento si guardi troppo avanti, non ha senso. Se le cose andranno in un certo modo, sarò ben lieto di fare una nuova intervista. Ora pensiamo solo a Città di Castello».

I suoi ragazzi come stanno?

«Direi bene. Lo abbiamo visto contro Crema e lo abbiamo visto anche a Sora. Barcala non è ancora al cento per cento, ma fortunatamente la squadra ha tanti elementi sui quali posso sempre contare».

E’ azzardato allora chiedere quale sarà il sestetto che scenderà in campo giovedì 8 aprile al Pala Fabris?

«Diciamo solo che ci potrebbero essere delle sorprese. Ma per vederlo vi aspetto al Pala Fabris…»

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy