Padova travolgente, 3-0 a Santa Croce

Padova travolgente, 3-0 a Santa Croce

Commenta per primo!

Ottava vittoria della stagione per la squadra di coach Montagnani che ieri ha avuto la meglio sui pisani superandoli per 3 set a zero.

La Pallavolo Padova schiera il sestetto vincente visto nel finale di gara contro Sora, con Sabo al centro al posto di Pagni e De Marchi in campo per Koshikawa. La gara è da subito combattuta, con Santa Croce in avanti fin dalle prime battute. Nonostante la grande attenzione di Padova e la potenza di Uchikov (per lui 9 punti 67% di positività in attacco in questo primo set), i Lupi rimangono in vantaggio (17-14) grazie ad un attento Noda Blanco e alla potenza di Mattioli. Quando tutto sembra presagire alla vittoria dei padroni di casa grazie alla forza di Elia (24-22), sono un muro del neo entrato Busi e due attacchi di De Marchi a ribaltare il risultato portando a casa il set per 24-26.

Il secondo set inizia sulla falsa riga del primo, anche se Padova ha subito l’opportunità di acquisire un minimo vantaggio (2-4). Santa Croce però non demorde, sfruttando l’altezza dei suoi centrali. Padova conclude il primo time out tecnico a proprio favore (7-8), con Uchikov e De Marchi a tenere alta la bandiera patavina. Sul 10-12 per Padova, coach Blengini chiama i suoi ragazzi a raccolta in panchina per evitare l’allungo dei padovani. LA squadra di coach Montagnani ad un tratto si porta a +4 (11-15), costringendo nuovamente Santa Croce al time out. Al ritorno in campo i padroni di casa si fanno pericolosissimi e agguantano il pareggio (17-17) sfruttando bene la potenza dei propri centrali e costringendo i bianconeri al time out dopo un paio di errori in attacco di Uchikov e De Marchi. Il tecnico dei toscani sfrutta il suo secondo time out tecnico sul punteggio di 20-22 grazie ad una buona intesa Tiberti-Uchikov. Il primo set ball arriva sulla diagonale imprendibile di Mattia Rosso (21-24). Con Sabo al servizio, Burgsthaler riesce a murare il contrattacco patavino che chiude il secondo set per 21-25.

Al ritorno in campo Santa Croce è agguerritissima. Padova riesce però a contenere l’agonismo avversario sospinto dal pubblico di casa portandosi comunque a +2 (3-5) con Rosso in evidenza. I Lupi però, come già detto, non mollano riuscendo a ribaltare il risultato con una serie di attacchi vincenti che portano Tamburo & C. sull’8-6 al primo time out tecnico. Il tecnico livornese della Pallavolo Padova invita i suoi ragazzi ad essere concentrati per evitare che il distacco aumenti ulteriormente. Al ritorno in campo i bianconeri si esaltano a muro trovando il pareggio (10-10) grazie all’aiuto in questo fondamentale di Uchikov. Garghella si esalta in ricezione, favorendo la potenza di De Marchi che può aumentare il divario (12-14) e portare nuovamente coach Blengini a chiedere un break di gioco. Inizia così un testa a testa senza esclusione di colpi che vede Padova a +1 nel secondo time out (15-16). L’errore al servizio di Tamburo che regala il 21-21 a Padova permette ai bianconeri di aprirsi la strada verso la vittoria. Il muro di De Marchi e il primo tempo di Burgsthaler allungano sul 21-23. Nonostante il colpo di Elia che tiene vive le speranze per Santa Croce (23-24), è De Marchi a schiacciare a terra la pesantissima palla della vittoria (23-25)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy