PALLAVOLO PADOVA, COMINCIA IL FUTURO

PALLAVOLO PADOVA, COMINCIA IL FUTURO

Lui, le vacanze le ha fatte ora. Già, perché per i direttori sportivi della pallavolo comincia adesso il lavoro più pesante, quello di allestire le squadre per la prossima stagione. Stefano Santuz, direttore sportivo della Pallavolo Padova, non si sottrae alla regola.

«Sì, ma è ancora presto per iniziare a fare mercato vero – dice Santuz -, prima deve partire il mercato di A1, poi ci siamo noi. Perché molti giocatori che interessano le squadre di seconda fascia dell’A1 sono appetibili anche per le squadre più importanti della A2. Ma scelgono prima loro, quelli più importanti».

Il presidente Cremonese ha parlato nei giorni scorsi di grande attenzione agli ingaggi.

«È indispensabile un ridimensionamento, da parte di tutti. E quindi anche da parte della nostra società. Il sistema economico mondiale è in difficoltà e noi siamo i primi a risentirne. Ci sono molte squadre con problemi che non sanno ancora se potranno o meno iscriversi».

Andiamo sui giocatori. L’opposto è il primo obiettivo.

«Quest’anno in quel ruolo siamo stati spesso deficitari. Il rendimento di Barcala non è stato sempre all’altezza. Vorremmo rinforzarci, perché soprattutto in A2 quello è un ruolo fondamentale».

Tiberti e De Marchi. Per il primo sembra ci siano buone probabilità di rimanere. E per “Cico”?

«Lui è di proprietà di Latina, che però si è detta disponibile a cedere il cartellino o a rinnovare il prestito. Vediamo se siamo capaci di trovare un accordo. Per noi De Marchi è certamente un giocatore importante e ci piacerebbe che lui fosse uno dei nostri punti di forza della squadra. Con Tiberti stiamo parlando, con lui è più facile perché proprietario del cartellino e quindi molto dipende da lui».

L’anno prossimo ci saranno due stranieri in campo.

«Con Koshikawa stiamo lavorando per vedere se ci sono i margini per rinnovare il contratto. Con Kubiak abbiamo esercitato il diritto di opzione per l’anno prossimo. Vediamo».

In altre parole: a Padova stanno cercando un opposto straniero di grande livello che potrebbe fare coppia con Koshikawa, il palleggiatore potrebbe essere ancora Tiberti e l’altro schiacciatore De Marchi. E Kubiak potrebbe essere il settimo uomo che nella prima parte della stagione ha spesso e volentieri fatto la differenza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy