Pallavolo, Padova impensierisce Modena ma il risultato è ancora negativo. Baldovin: “Miglior partita a livello tecnico”

Pallavolo, Padova impensierisce Modena ma il risultato è ancora negativo. Baldovin: “Miglior partita a livello tecnico”

Commenta per primo!

Modena Volley – Tonazzo Padova 3-0

(30-28; 29-27; 25-21)

Modena Volley: Bruno 2, Petric 22, Ngapeth 11, Piano 7, Verhees 4, Vettori 9, Rossini (L); Sala 4, Boninfante, Casadei 3. Non entrati: Donadio, Ishikawa. Coach: Angelo Lorenzetti.

Tonazzo Padova: Mattei 4, Orduna, Giannotti 16, Rosso 10, Volpato 9, Quiroga 13, Balaso (L); Gozzo 1, Garghella, Beccaro. Non entrati: Aguillard, Milan . Coach: Valerio Baldovin.

Arbitri: Vagni-Saltalippi.

Durata: 35’, 32’, 27’. Tot. 1h 34’.

Spettatori: 2.777.

Incasso: 23.578 Euro.

MVP: Nemanja Petric (Modena Volley) .

Dopo la pausa di campionato a causa della Coppa Italia, la Tonazzo Padova torna in campo proprio in casa della vincitrice del trofeo. Per i bianconeri si tratta quindi di una sfida molto difficile, ma con l’obbligo morale di provare a strappare qualche punto che possa tornare utile per la classifica.

Avvio equilibrato tra le due squadre, con la Tonazzo molto attenta in difesa e a muro (6-6). Piano e Vettori trovano l’accelerazione sul 12-8 con il servizio di Rosso che si spegne sulla rete. A rimettere le cose in sesto ci pensa un micidiale Giannotti che trova il doppio ace che vale il 13-13. E’ un entusiasmante testa a testa, che vede i bianconeri in vantaggio sul 22-23 con coach Lorenzetti che si ripara in time out. Si va ai vantaggi, con i veneti che tengono bene testa fino a quando Ngapeth e compagni trovano i punti che fanno la differenza: 30-28.

In avvio di secondo set la Tonazzo non molla la presa, con i centrali ben chiamati in causa da Orduna (9-9). Si va al time out tecnico sul 12-10 dopo l’errore al servizio di Rosso. Sul colpo del 14-11 del solito Ngapeth, coach Baldovin chiede pausa di gioco. Trascinati da Giannotti, i bianconeri riescono nella rimonta trovando addirittura il set ball sul 23-24. Ancora una volta però la classe di Modena (con Petric protagonista del parziale) che ha la meglio nel finale, con l’attacco di Giannotti che finisce out per il 29-27.

Combattuto anche l’inizio del terzo set, ma al time out tecnico i padroni di casa sono avanti grazie al pallonetto di Petric che vale il provvisorio 12-9.  Da questo punto la Tonazzo accusa il colpo e fatica a recuperare. L’ace dello stesso Petric su Rosso vale il 16-11 e coach Baldovin chiama tutti in panchina per riordinare le idee. Sul finale Garghella prende il posto di Rosso come nel set precedente, ma sul time out del 23-19 i bianconeri sentono che il set sta per sfuggire di mano. Alla fine chiude Modena 25-21, con i 50 tifosi di Padova ad applaudire comunque i patavini.

Valerio Baldovin (coach Tonazzo Padova): “Forse oggi abbiamo giocato la migliore partita a livello tecnico dall’inizio della stagione. Peccato per non aver concretizzato il vantaggio nel momento in cui dovevamo farlo. Come sapevamo, Modena è una delle squadre più in forma del campionato ma rispetto alla partita d’andata hanno subito molto di più il nostro gioco. Ho ben poco da dover recriminare ai miei ragazzi, perché anche quando abbiamo sbagliato ci siamo sempre ritrovati. Di sicuro siamo sulla giusta strada, ora dobbiamo concretizzare questo lavoro e tornare a fare punti, anche se sapevamo che oggi sarebbe stato difficile”.

Marco Volpato (centrale Tonazzo Padova): “Oggi abbiamo affrontato una squadra non solo forte, ma galvanizzata pure dalla vittoria di Coppa Italia. Noi abbiamo giocato una buona partita, anche se rimane il rammarico per non aver vinto quantomeno un set che avrebbe potuto anche cambiare il volto alla gara. Vediamo che stiamo migliorando quelli che erano i nostri difetti e dobbiamo continuare così”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy