Tamponamento a catena, grave Quiroga della Tonazzo Padova

Tamponamento a catena, grave Quiroga della Tonazzo Padova

Da Il Mattino:

Gonzalo Quiroga, 22 anni, schiacciatore argentino della Tonazzo Volley Padova, è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Verona in seguito ad un tamponamento a catena in cui è rimasto coinvolto ieri mattina, sull’autostrada A/4, fra i caselli di Montebello e Soave, in direzione Milano. Le sue condizioni erano apparse serie in un primo momento, anche per un forte trauma subìto alla testa dopo l’uscita dalla careggiata della Polo su cui si trovava, e che era condotta dal cugino, argentino anch’esso e rimasto illeso dopo il tamponamento. Gonzalo, estratto dall’auto dai vigili del fuoco, accorsi sul posto sia dal capoluogo scaligero che da Vicenza, è stato trasportato in elicottero al nosocmio di Borgo Trento ed è arrivato privo di conoscenza. Poi, risvegliatosi, è stato sedato dai medici perché molto agitato. Sottoposto ad una prima Tac, che ha dato esito negativo, ha subìto nel tardo pomeriggio un secondo esame diagnostico altrettanto approfondito, teso ad accertare la presenza di lesioni o versamenti ematici. Nulla di tutto ciò è stato rilevato, per cui il quadro clinico si è fatto meno preoccupante di quello iniziale. Il giocatore è assistito dal suo procuratore, Hugo Conte, che lo ha raggiunto nella città scaligera e che è in costante contatto con la famiglia e il club bianconero. In serata il ds Stefano Santuz è parso più tranquillo rispetto alle concitate ore seguite all’incidente, avvenuto alle 10.30. «I primi esami hanno dato esiti confortanti», ha spiegato, «per cui Gonzalo, al di là del grosso trauma cranico patito, non ha fratture nè lesioni interne. Domattina (oggi, ndr) vado a Verona e potrò essere più preciso sulla prognosi e i tempi di guarigione». Andava sul lago. Quiroga era diretto sul Garda, per trascorrere la Pasquetta con il cugino, arrivato da poche ore in Italia, dopo aver chiuso a Monza, domenica, il campionato di Superlega con una sconfitta (come riportiamo sotto). I giocatori erano liberi per una settimana e lui ne aveva approfittato per passare il lunedì in totale relax,quando si è trovato nel bel mezzo di una serie di tamponamenti provocati dalle code formatesi in seguito ad un primo incidente, una caduta autonoma di una coppia in moto, verificatosi intorno alle 10 tra Soave e Verona Est. Undici i veicoli coinvolti in due distinti sinistri, ben otto i feriti. Quello che ha riguardato il pallavolista è avvenuto al chilometro 295, all’altezza del comune di Colognola ai Colli: quattro le auto coinvolte e tra queste la Polo sulla quale viaggiava l’atleta di San Juan, fratello di Rodrigo Daniel (in Italia dal 2006 al 2012) e nipote del leggendario Raul, punto di riferimento della Nazionale argentina di volley. Per tirarlo fuori dall’abitacolo i pompieri hanno lavorato più di un’ora

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy