Tonazzo vince la partita infinita, padovani ancora primi in classifica

Tonazzo vince la partita infinita, padovani ancora primi in classifica

Commenta per primo!

B-Chem Potenza Picena – Tonazzo Padova 2-3

(25-18, 43-41; 22-25; 19-25; 12-15) 

B-Chem Potenza Picena: Bolla 17, Moretti 31, Lipparini 9, Tobaldi 12, Zamagni 14, Pinelli 1, Romiti (L); De Leo 1, Zampetti, Miscio. Non entrati: Caciorgna. Coach: Gianluca Graziosi. 

Tonazzo Padova: Vedovotto 15, Giannotti 23, Rosso 28, Mattei 5, Volpato 17, Orduna 2, Balaso (L); Garghella, Paoli 5, Groppi. Non entrati: Casaro, Gozzo. Coach: Valerio Baldovin. 

Arbitri: Zavater-Frapiccini. 

Durata: 26’, 50’, 29’, 26’, 18’. Tot. 2h 29’. 

Spettatori: 600 circa. 

Spettacolare rimonta della Tonazzo Padova che batte in trasferta anche Potenza Picena, dopo essere passata sotto per due set a zero (il secondo concluso addirittura sul 43-41!). I padovano sono ancora primi in classifica. Ecco il resoconto della gara, dal sito ufficiale:

Importante sfida in trasferta per la Tonazzo Padova, impegnata contro la B-Chem Potenza Picena, assoluta sorpresa di questo avvio di campionato. I padroni di casa devono rinunciare al solo Dario Barni, con le stampelle in tribuna. Tutti a disposizione invece in casa patavina. I bianconeri scendono in campo con Orduna al palleggio, Volpato e Mattei al centro, Rosso e Vedovotto in banda, Giannotti opposto, Balaso libero. 

1° SET 

Buono l’avvio dei bianconeri, con Volpato vincente al servizio e Mattei ben cercato da Orduna (2-4). Con Bolla al servizio, i bianconeri soffrono e passano in passivo (6-4) con coach Baldovin a chiamare il primo time out tecnico del match. Sospinti dall’entusiasmo del pubblico del PalaPrincipi, Potenza Picena doppia i padovani sul 10-5 dopo l’attacco out di Rosso. Si torna in campo ma è il colpo vincente dell’ex Moretti a chiudere il time out del primo set sul 12-7. Potenza Picena sembra inarrestabile e il muro del 16-8 su Giannotti lascia presagire che il primo set sia ormai perduto. Le ottime difese dei marchigiani e l’attacco impreciso di Padova costringe coach Baldovin ad inserire Garghella per Rosso e Groppi per Orduna sul 22-14. Il set si chiude 25-18 col primo tempo vincente di Zamagni.  

2° SET 

Avvio combattuto nel secondo set, con la Tonazzo che riagguanta Potenza Picena sul 5-5 con un Giannotti più ispirato rispetto al primo set. Dall’altra parte della rete, Bolla però dimostra di essere in ottima giornata de l’intera B-Chem concede poco margine d’errore ai patavini a punto con Rosso (9-10). Padova va al time out sul 9-12 sfruttando un fallo di formazione dei padroni di casa. Si torna in campo ma Potenza Picena s’impone portando a far chiamare time out da coach Baldovin sul 13-13. La Tonazzo perde di lucidità e Moretti partecipa al 16-14 che porta nuovamente al richiamo del time out per Padova. I diversi errori al servizio di Potenza Picena permettono a Volpato di trovare l’ace vincente sul 19-19, l’attacco out di Moretti porta in vantaggio Padova. I bianconeri trovano il set ball sul 23-24 che viene puntualmente annullata fino al primo tempo errato di Mattei che regala il 27-26 alla B-Chem. Ne nasce un infinito ed entusiasmante testa a testa che si conclude con il servizio vincente del 43-41 firmato da Zamagni. 

3° SET 

Padova cerca di resettare i 50 minuti del set precedente e ha in Volpato il giocatore più positivo in attacco (5-7). Moretti in attacco e Zamagni al servizio però ritrovano la parità (8-8) con la B-Chem galvanizzata per l’impresa. Il muro dello stesso Zamagni su Rosso vale il 12-11 e il conseguente time out veneto. La lotta prosegue con il 15-15 firmato da Rosso ma con Moretti in costrante crescita. L’ottima correlazione muro-difesa dei marchigiani permette allo stesso Moretti di trovare il mani-out di Moretti dopo una lunga azione (18-16). La situazione si ribalta con il tocco di seconda intenzione di Orduna e con l’attacco vincente del capitano patavino che portano coach Graziosi a chiedere pausa sul 21-23. Sul 21-24 sempre a firma di Rosso, arriva il primo set ball. Padova chiude 22-25 dopo l’errore in attacco di Potenza Picena. 

4° SET 

Con Paoli in campo al posto di Mattei, Padova prova a puntare sulla stanchezza degli avversari, anche se Bolla è un valore aggiunto per la sua squadra (4-4). Giannotti e Volpato portano la Tonazzo sul 10-12 e coach Graziosi chiede un break di gioco. E’ un tira e molla continuo, in cui Rosso fa la parte da padrone permettendo di mantenere il vantaggio sul 15-17. La Tonazzo va sul +3 col muro di Giannotti su Moretti ed è lo stesso opposto patavino a portare i bianconeri sul 17-21 con un attacco non trattenuto dalla difesa avversaria. Paoli trova l’ace del 17-22 e il set ball arriva sul 19-24 col primo tempo vincente dell’ottimo Volpato. La Tonazzo chiude con grinta col muro del 19-25. 

TIE BREAK. 

Paoli rimane in campo anche in questa ultima fase e l’avvio vede Giannotti preciso in attacco e Paoli pungente a muro (1-4). Potenza Picena però non vuole arrendersi e con Moretti mette il fiato sul collo alla Tonazzo (4-5). Si va al cambio campo dopo l’errore in attacco di Vedovotto che consegna il provvisorio 8-7 alla B-Chem. La diagonale errata di Giannotti costringe coach Baldovin ad un immediato time out sul 9-7. Rosso spinge con tutte le sue forze e sul 10-10 è ancora pausa di gioco. Il finale è intensissimo, col muro vincente di Giannotti che costringe Potenza Picena sull’11-12. Il match balla arriva sull’ennesima murata su Moretti (11-14), ma il servizio successivo termina fuori. Il punto finale è di Rosso: 12-15 e vittoria incredibile. 

Valerio Baldovin (coach Tonazzo Padova): «Grandissimi a mantenere la calma e a giocare punto a punto dopo un secondo set che avrebbe stancato chiunque. E’ stata una prova di carattere importante per cui non posso che essere contento. Potenza Picena nei primi due set ha difeso moltissimo e questo ci ha un po’ scoraggiato. Noi però abbiamo fatto il nostro dovere senza perdere la testa». 

Marco Volpato (Tonazzo Padova): «E’ stata una partita estenuante ma intensissima. La B-Chem ha dimostrato di essere un’ottima squadra, ma noi volevamo fortemente portare a casa dei punti, soprattutto dopo un set bellissimo come lo è stato il secondo. Ora ci godiamo questa vittoria che vale molto non solo in termini di punti ma soprattutto per il morale». 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy