3-5-2 e giovani: la ricetta di Pea per salvare la Juve Stabia

3-5-2 e giovani: la ricetta di Pea per salvare la Juve Stabia

Commenta per primo!

Dopo oltre tre anni, sabato, sulla panchina della Juve Stabia non ci sarà Piero Braglia. Il nuovo allenatore delle Vespe, Fulvio Pea, avrà il difficile compito di salvare la squadra, che occupa l’ultima posizione con soli 7 punti in 15 gare. Il tecnico lombardo, ex Sassuolo e Padova, quasi sicuramente farà giocare la sua squadra con un 3-5-2, modulo che dovrebbe esaltare le qualità di giocatori che hanno finora molto deluso come Contini, Lanzaro e Vitale, i quali si sono sempre espressi al meglio con questo modulo. Pea, inoltre, avendo raggiundo risultati importanti con la primavera dell’Inter (vinse la Champions League di categoria) ha un buonissimo rapporto con i giovani, ed essendo la rosa della Juve Stabia ricca di giocatori giovanissimi, dovrebbe essere un fattore non poco determinante. In quest’ottica dovrebbero essere rispolverati i due giovani portieri Branescu e Viotti, entrambi accantonati per far spazio all’esperto Calderoni, il quale dopo un buon inizio sta deludendo compiendo errori gravissimi come quello commesso a Varese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy