Calcioscommesse: Bassano-Monza, ecco come mister Pea rifiutò la combine

Calcioscommesse: Bassano-Monza, ecco come mister Pea rifiutò la combine

Come squali intorno alla preda in difficoltà, gli scommettitori fraudolenti provano a decidere la gara tra Bassano e Monza. I veneti sono al vertice della classifica, i brianzoli sono in una gravissima crisi societaria, con stipendi non pagati e giocatori che vogliono andare via. Per questo Mauro Ulizio contatta Morris Pagniello, che da poco ha firmato una partnership tecnica con i biancorossi, per provare a convincere i giocatori ospiti a perdere. Il tutto all’insaputa del Bassano che, comunque, vincerà la partita sul campo. A rifiutarsi, però, è mister Pea, dopo che Pagniello ha ottenuto dall’allora presidente Bingham il benestare per trattare la combine tra il Monza e gli scommettitori. Il tecnico, con grande senso dell’onore, rifiuta qualsiasi offerta nonostante le condizioni precarie e la mancanza di stipendi.

Morris PAGNIELLO: Maurihno…scusa avevo in carica il telefono e l’altra cosa sono appena uscito… dieci

minuti fa…

Mauro ULIZIO: e… io sono venuto qui per voi… cazzo e non mi rispondete…

Morris PAGNIELLO: sei a Monza?

Mauro ULIZIO: che a Monza….son venu… io… allora non hai capito…

Morris PAGNIELLO: ah, sei là?

Mauro ULIZIO: io sono venuto a Rimini per voi…

Morris PAGNIELLO: lo so… lo so…

Mauro ULIZIO: e… lo sai ma non mi rispondi al telefono… oh…

Morris PAGNIELLO: ma scusa…Ma…e lo so mica…l’avevo in carica veramente..capito?…poi è venuto a dirmi dentro…mi ha detto che Califano lo cercava… e ho capito… ho visto tutte le chiamate dopo…capito?… e mi hanno preso contro il muro… nel senso contro il muro… mi hanno preso da due ore…tra mister con giocatori… tra… e gli ultras… cioè… sette otto ultras che sono entrati li a massacrare i coglioni… ehm… lui a parlare… spiegare… capito? e non sapevo che cazzo… non ho avuto maniera di…io ho parlato anche al nostro… al mister… no…

Mauro ULIZIO: ehm

Morris PAGNIELLO: e… gli ho parlato… e… ho detto… guarda c’è una situazione drammatica… non non drastica… drammatica… ehm… dobbiamo fare di tutto… di queste cose qua… nel senso… ho accennato… so… se… cioè… c’è la disponibilita’… e mi fa… ascolta io… no..mi posso… credo nel progetto e tutto… ma non posso… io… i… no… non voleva… le macchine… non voleva le macchine… non voleva che prendiamo i leasing… niente… avevo detto… guarda che c’e’ BMW anche per te c’è… sai… andiamo sulle compagnie…(macchine, leasing e compagnie sono il gergo usato per trattare la combine NdR)

Mauro ULIZIO: ahm?

Morris PAGNIELLO: ho detto che c’e’ anche… c’era le cose per lui anche… qua di la… se… lui fa…ascolta… io…

Mauro ULIZIO: pronto…

Morris PAGNIELLO: io me lo sono fatto amico… no… mi senti?

Mauro ULIZIO: si…

Morris PAGNIELLO: pero’… per… per… per… se andava male… e… capito? lui… hai capito? cioè amici in comune… abbiamo molti amici in comune… e allora l’ho rilassato un po’ cosi… capito?… ehm… ho cercato di… di tampon… tam… sai… di farlo capire… ehm… secondo me non c’è nessuna disponibilità… nessuna disponibilità da lui… zero… ma Mauro quando dico zero proprio…

Mauro ULIZIO: dom… e zero… domani… ma domani giocano?… vanno tranquilli… vanno alla partita? si…

…omissis…

Morris PAGNIELLO: si si si…

Mauro ULIZIO: pero’ con il Monza basta…

Morris PAGNIELLO: si basta…ne…infatti…ha rotto il cazzo!

Mauro ULIZIO: Monza non…ehmm…non …non mi chiamare piu’ per il Monza perche’..ehm…daianche stasera..sono andato li…ho fatto…

Morris PAGNIELLO: scusami e….ma poi è stato anche lui…capito? (per l’accusa “lui” è Dennis Bingham, proprietario all’epoca dei fatti NdR)

Mauro ULIZIO: ahm?

Morris PAGNIELLO: anche lui…anche lui non mi ha dato supporto tecnico..capito?

Mauro ULIZIO: e..ho capito…pero’ poi alla fine (incomprensibile)…bho…pero’ vabbe’ o..non è

successo niente…mi sono fatto un viaggio..pazienza…..sto andando indietro adesso…non succede

niente…pero’ a prescindere da questo…ehm…per me…io io non ne voglio piu’ sapere niente..ma non

perche’ sono arrabbiato per adesso eh….? ehm

Morris PAGNIELLO: si ma ci abbiamo….quanto tempo abbiamo perso dietro di lui..?

Morris PAGNIELLO: ehm..

Mauro ULIZIO: bravo..bravo…ehm…alla fine non fai niente..non concludi niente..

Morris PAGNIELLO: no…ma..sai che ho trascurato il mio lavoro..movimenti che potevamo gia’ fare

a…cazzo…avevo sei o sette movimenti da fare li…quanto ho rischiato di perderne qualcuno

aspettando..che sono andati a…che potevamo farlo gia’ a Pro-Patria…i giocatori..o Mauro..capito?

Mauro ULIZIO: ehm…

Morris PAGNIELLO: stiamo…perso energia dietro di lui…. capito?

Mauro ULIZIO: (incomprensibile)

Morris PAGNIELLO: io non credo in lui…io non credo più in lui..

Mauro ULIZIO: no…

Morris PAGNIELLO: perché’ un momento ti dice sì…amici…a a me ok..e te in faccia……..e poi arriva in

sede e cambia…!ma proprio cambia….persona…proprio…mi sono rotto il cazzo!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy