Carron: “Il San Paolo non ci interessa. Padova? Cestaro si sta dando da fare per salvare questa situazione”

Carron: “Il San Paolo non ci interessa. Padova? Cestaro si sta dando da fare per salvare questa situazione”

«Con l’Atletico San Paolo c’è stata soltanto una chiacchierata e nulla più. Se vogliono un aiuto, bene, ma non di tipo economico. In questo momento io e la mia famiglia non vogliamo». Le parole sono dell’ex vice presidente biancoscudata Barbara Carron, il cui nome è tornato alla ribalta negli ultimi giorni proprio per un suo possibile sostegno al nuovo sodalizio di via Canestrini che punta a rilevare il titolo della società gialloblù dopo il fallimento. Al momento, invece, alla Carron stanno più a cuore ancora le sorti del Padova. «Ogni tanto mi sento con Marcello Cestaro, so l’impegno che ci sta mettendo per salvare questa brutta situazione. Vedere una cosa del genere fa male ai tifosi e anche a me. In un anno si sono bruciati tutto (riferimento all’attuale proprietà, ndr) pur avendo un sostegno enorme di Marcello. È un grande dispiacere». L’ex vice presidente del Padova sottolinea ancora: «Vedo che Marcello si sta impegnando e anche il nuovo sindaco Bitonci ha a cuore questa situazione. Ma se c’è qualcuno interessato al Padova, chi è che si fa avanti fino a che è in corso un’indagine giudiziaria? Bisogna vedere cosa succede, mi auguro che tutto si risolva per il verso giusto perché è davvero un peccato». Lei è uscita di scena un anno fa. Si aspettava una stagione con un epilogo del genere? «La società è stata venduta nel migliore dei modi per chi l’ha comprata, perché l’ha trovata pulita e con un importante sponsorizzazione di tre anni. In fondo le cose sono state fatte bene, non dovevano esserci problemi per puntare a una salvezza tranquilla con le risorse che avevano a disposizione. Non pensavo che si arrivasse a questo. Hanno toppato pur avendo le risorse per fare le cose bene, non dico per farle benissimo, ma per fare un campionato tranquillo sì. Dispiace molto a me e anche a Marcello, che quando ha venduto il Padova era veramente convinto di averlo messo in buone mani». Quindi Barbara Carron aggiunge: «Che Cestaro possa tornare in prima persona non è possibile, ma so per certo che ha molto a cuore questa vicenda, anche solo nel fare da trade-union. È una persona che ci tiene. Speriamo bene, però si sta impegnando».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy