Dilettanti, salta la fusione tra Thermal e Monselice

Dilettanti, salta la fusione tra Thermal e Monselice

Dopo settimane di trattative, salta l’accordo tra Thermal Abano e Monselice. Il club aponense non rileverà il titolo di Eccellenza, e di conseguenza non cederà il proprio (Promozione), per il quale c’erano in lizza tre società padovane: Legnarese, Teolo, e Curtarolese. La rinuncia è stata ufficializzata ieri dal presidente del club termale Tiziano Rossetto: «L’operazione non si può fare per motivi tecnici. Sono deluso perchè se ne fossi venuto a conoscenza prima, mi sarei mosso per andare a prendere un titolo in serie D. Vorrà dire che conquisteremo l’Eccellenza sul campo. Voglio fare il salto di qualità, e allestirò una squadra in grado di puntare al primo posto». Intanto, tra giovedì e venerdì la società dovrebbe comunicare il nome del nuovo allenatore. Passando al Monselice, i piani erano cedere il titolo di Eccellenza per ripartire dalla Prima categoria. A fronte della trattativa saltata nelle ultime ore, circola con una certa insistenza la voce che una nuova cordata – in cui figura anche il vecchio presidente Castellin – sarebbe pronta ad affiancare l’attuale presidente Bergamasco per iscrivere la squadra in Eccellenza. La conduzione della squadra sarebbe affidata a Dorino Anali, mentre il ruolo di direttore generale sarebbe affidato a Franco Pulin, l’artefice dell’ultima scalata dall’Eccellenza al Campionato nazionale dilettanti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy