Disponibile l’ultimo bilancio, ecco alcuni dati

Disponibile l’ultimo bilancio, ecco alcuni dati

L’ultimo bilancio del Calcio Padova (quello relativo all’anno 2012) è stato depositato. Ci sono alcuni dati interessanti relativi sia alla gestione Foschi che a quella Baraldi (il periodo preso in considerazione va dall’1 gennaio 2012 al 31 dicembre 2012). Innanzitutto il dato più importante: nel 2011 il bilancio si è chiuso con una perdita di esercizio di -9.901.545 nel 2012 il dato è peggiorato arrivando a toccare -10.451.920. “Buco” coperto il 30/06/2012 dallo stesso Cestaro per 8.052.589,31€. A parziale copertura della perdita di esercizio ci sono altri 2.000.000 versati dal socio Unicomm. I rimanenti 399.330€ che non trovano copertura saranno rinviati all’esercizio successivo. 

Da notare che a bilancio c’è la plusvalenza di Portin (3.400.000€): operazione questa condotta da Baraldi. In sostanza uno scambio di comproprietà tra due giocatori valutati 4 milioni (!), Galli e per l’appunto Portin. La cessione di Portin è stata dunque messa subito a bilancio creando una forte plusvalenza, mentre l’acquisto di Galli viene ammortato dagli anni di contratto del giocatore. Altre plusvalenze: Mbakogu (600.000 €), Lazarevic (425.000 €), Boron (1000 €). Il Padova ha inoltre ricevuto 100.000 euro di valorizzazione per Hallenius. Pagato invece 500.000 euro il prestito di Cacia e 100.000 quello di Lazarevic (pagamenti dilazionati nelle stagione 2011/12 e 2012/13). 

Altri dati: i costi per l’intero personale ammontano a 16.341.192 €. I dipendenti del Calcio Padova sono passati da 66 a 76 (ma non dovevano tagliare?): di cui 33 calciatori, 30 tecnici e osservatori, 13 altri stipendiati. 

Il bilancio, per chi fosse interessato, è consultabile presso la Camera di Commercio. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy