El Shaarawy finalmente in campo con il Milan: numeri di alta classe nell’amichevole a Como

El Shaarawy finalmente in campo con il Milan: numeri di alta classe nell’amichevole a Como

Commenta per primo!

Lampi di classe del piccolo Faraone El Shaarawy che ieri nella vittoria del Milan 2-1 sul Como ha deliziato i suoi nuovi tifosi dei suoi numeri di repertorio. L’ex funambolo del Padova dopo una preparazione mirata fa vedere lampi infiamma con le sue giocate una partita apatica. E’ proprio El Shaarawy a propiziare la prima rete di capitan Ambrosini ed è sempre lui a rendersi pericolo con i tiri dalla distanza. Oltre al piccolo faraone a continuare ad impressionare è ancora il baby Kingsley Boateng devastante nell’uno contro uno e pericoloso dalla distanza. E’ proprio il ghanese a procurarsi il rigore della vittoria segnato da Urby Emanuelson. Nel Como 90′ per l’ex Marc Lewandowski, Bruno Vicente gioca tutto il secondo tempo sostituendo Salvi. Ottima prova la loro. Assente invece l’altro ex, Filippini.

A tenere banco in casa Milan sono però le clamorose esclusioni di Mister Allegri nella lista Champions: Super Pippo Inzaghi, lo stesso faraone El Shaarawy e Flamini (però infortunato). Senza cuore la decisione verso Inzaghi, adducendo la necessità di schierare un centrocampista in più, nonostante nel girone compaiano avversari (Barcelona escluso) ben alla portata del Milan, come Victoria Plzen e Bate Borisov, ottimi se vogliamo per incrementare il bottino di reti europee che vede Inzaghi inseguire ad una sola rete Raul, ora allo Shalke, 70 a 71. Ancor più clamorosa se si pensa che Gattuso compare nella lista nonostante debba scontare una squalifica di 4 giornate per la rissa con Jordan!

Stephan El Shaarawy invece ha perso il ballottaggio con Bonera, Allegri ha preferito inserire un difensore in più, siamo certi il faraone avrà altre occasioni per deliziare la platea di San Siro e si concentrerà sul campionato.

Queste le dichiarazioni di Stephan El Shaarawy in esclusiva a Milan Channel al termine di Como-Milan 1-2: “Sono contento di aver potuto giocare per la prima volta, non sono ancora al 100%, ma ci sono tante competizioni nel corso di questa stagione per dimostrare quello che valgo. Stasera c’era tanta attesa e io spero essere piaciuto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy