Entella squadra fantasma, il presidente Gozzi: “Chiederemo milioni di danni”

Entella squadra fantasma, il presidente Gozzi: “Chiederemo milioni di danni”

di Redazione PadovaSport.TV

«Chiederemo i danni, qualunque sia la sentenza del Tar. Noi siamo convinti di avere pieno diritto alla B. In ogni caso abbiamo chiesto a una società direvisione di quantificare il risarcimento che pensiamo ci spetterà». Così Antonio Gozzi, presidente dell’Entella, squadra fantasma nel limbo tra serie C e serie B, in attesa di capire in che campionato giocherà (potrebbe essere l’unica ripescata, alla fine della telenovela). Non vuole fare cifre il patron dei liguri, ma sembra che il conto da presentare a Figc e Lega oscillerà tra 6 e 8 milioni di euro, qualcosa meno se fosse B, scrive oggi La Gazzetta dello Sport. Questa vicenda porta con sé un retro-pensiero, anzi un sospetto: che le attuali 19 squadre di B non vogliano l’Entella per spartirsi la sua fetta di torta, i quasi 5 milioni di diritti e affini che le spetterebbero. In pratica, a 19 e senza Entella, ogni club incasserà 250-260 mila euro in più. «Io non ci credo — risponde Gozzi — Anzi, molti presidenti di B mi dicono il contrario: vorrebbero una B a 20, con numero pari di squadre, per evitare equivoci verso la fine. Immaginate l’ultimo scorcio di stagione, una squadra ferma che attende i risultati delle altre e si regola di conseguenza: potrebbero crearsi situazioni strane».
Gozzi di fondo ce l’ha con l’ex commissario della Figc, Fabbricini: «Il caso è clamoroso perché per la prima volta le istituzioni sportive non hanno riconosciuto le decisioni dei loro organi. E’ cosa grossa che si ricorra alla giustizia ordinaria, spero Gravina si renda conto della situazione in cui Fabbricini ha scaraventato l’Entella». E oggi si parlerà anche di questo nel Consiglio Federale straordinario.
Intanto si va avanti ad amichevoli. Ben 19 già disputate fin qui, una contro la Viterbese, l’altra squadra senza campionato. Qualcosa bisogna pur fare per acquisire ritmo partita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy