Gironi, la Reggiana vuole quello “centrale” e fa ricorso

Gironi, la Reggiana vuole quello “centrale” e fa ricorso

Dopo la composizione dei gironi di Lega Pro avvenuta nei giorni scorsi, iniziano le prime polemiche e una delle squadre che – a loro avviso – è stata maggiormente penalizzata è la Reggiana, inserita nel raggruppamento A, quello del Nord, scatenando l’ira della dirigenza granata. Queste le dichiarazioni del Presidente Compagni raccolte da TuttoReggiana.com: “Sono stati creati dei raggruppamenti senza alcun equilibrio. Presenteremo ricorso al Collegio di Garanzia del Coni perchè non sono stati utilizzati dei criteri corretti. L’obiettivo della società è quello di offrire il miglior spettacolo possibile: il nostro è il girone B, le percentuali di promozione si ridurrebbero sensibilmente se giochiamo nel girone A”. Anche il direttore Ferrara è intervenuto su questo aspetto: “il girone settentrionale è probabilmente quello con le squadre più attrezzate per puntare alla serie B, come Alessandria, Cremonese, Pavia e Cittadella. E’ più competitivo del girone B, sono stupito che siano cambiate le regole: i criteri dovevano essere geografici, Reggio Emilia però non credo sia più a nord di Ferrara”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy