Il mondo dello sport si stringe attorno a Bardelle

Il mondo dello sport si stringe attorno a Bardelle

Commenta per primo!

Il mondo dello sport si è stretto in un caloroso abbraccio al presidente regionale del Coni, Gianfranco Bardelle e alle sue figlie Daniela e Valeria, nel giorno dell’ultimo saluto alla moglie e mamma Katia, scomparsa venerdì, ad appena 64 anni. La chiesa parrocchiale di Sant’Agostino ad Albignasego, dove si sono celebrate le esequie, era stipata all’inverosimile e tantissime persone non sono riuscite a entrare. Nessuno però è andato via. Tutti lì ad aspettare, a testimoniare silenziosamente l’affetto, la vicinanza e la stima nei confronti dell’amico Gianfranco e della sua famiglia. Sportivi di tutte le età e di tutti i tipi: atleti, dirigenti, tecnici, con in testa quelli della Padovanuoto, e del Columbus, con tutti i presidenti provinciali del Coni, con molte autorità politiche, del mondo della scuola e anche delle Forze armate, perché Gianfranco Bardelle sa farsi ben volere e apprezzare da tutti, perché la moglie Katia Capuani, spesso al suo fianco, era una persona simpatica, buona, sorridente.

All’uscita del feretro, in tanti hanno voluto salutare Daniela, Valeria e Gianfranco. E la frase forse più bella, stringendosi al vecchio amico, l’ha detta Gianni Gross: «Vedi quanti amici hai, Gianfranco?».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy