Il Pordenone esce allo scoperto: “Possiamo essere il nuovo Carpi”

Il Pordenone esce allo scoperto: “Possiamo essere il nuovo Carpi”

I Ramarri, avversari del Padova nel girone A, fanno sul serio. Obiettivo: ripercorrere le orme del club emiliano

Commenta per primo!

Il sospetto è già venuto, la conferma arriva dalle parole di Mauro Lovisa, che al Messaggero Veneto, fa il punto “natalizio” sulla sua squadra. Obiettivo ormai chiaro, salire più in alto possibile. «Voglio che il mio club diventi il nuovo Carpi – ha detto il patron neroverde – punto a ripetere la storia degli emiliani, e di società come Cittadella, Lanciano, Crotone. Se sono arrivate a quel livello, non vedo perché non possiamo farlo anche noi. Entrare nella serie cadetta vorrebbe dire maggiore visibilità, introiti televisivi. Come penso di arrivarci? Attraverso un progetto sportivo, fatto anche con i prodotti del nostro settore giovanile. Il percorso l’abbiamo cominciato quest’anno, affidando il mercato al nostro consulente Giorgio Zamuner, a mister Bruno Tedino e il suo staf. Loro due sono le anime, le menti di ciò che sinora abbiamo fatto. Raggiungiamo in fretta i 40 punti, arriviamo tra le prime otto per disputare la Tim Cup e poi pensiamo all’anno prossimo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy