Il prossimo dg dell’Inter sarà un padovano

Il prossimo dg dell’Inter sarà un padovano

Se ne parla da tempo, fra smentite del diretto interessato, mezze “verità”, indiscrezioni su un accordo in arrivo. Adesso sembra davvero fatta: secondo quanto pubblicato ieri sera dal sito di Alfredo Pedullà, giornalista molto introdotto negli ambienti del calciomercato, Giovanni Gardini, 51 anni, nato a Londra ma residente a Padova, sarà il nuovo direttore generale dell’Inter. L’attuale braccio destro del presidente Maurizio Setti, all’Hellas Verona, andrebbe ad occupare la carica lasciata vacante da Marco Fassone, che si è dimesso l’anno scorso, e la cui posizione di d.g. nerazzurro è al momento ricoperta da Michael Bolingbroke. Le ultime riserve – scrive Pedullà – sarebbero state sciolte ieri pomeriggio, dopo che sino all’ultimo per la poltrona di d.g. è stato in ballottaggio anche Roberto Zanzi. L’amicizia con Roberto Mancini, l’allenatore della Beneamata, con cui Gardini ha lavorato alla Lazio, avrebbe avuto un peso decisivo nella scelta dello stato maggiore della società milanese. Gardini è nel calcio di alto livello dal 1989, quando iniziò la sua carriera proprio al Padova, dov’è rimasto sino al 1999. Dal club biancoscudato è passato poi al Treviso fino al 2003. Quindi si è trasferito a Roma, alla Lazio, dove ha lavorato per tre stagioni. Ancora Treviso fino all’ottobre 2008, e nella stagione 2010/11 è approdato al Livorno, con il vulcanico patron Spinelli. Il 4 luglio 2012 è entrato nella stanza dei bottoni del Verona, dov’è oggi. Ora il salto in uno dei club più importanti al mondo.
(da Il Mattino di Padova)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy