Il punto sulla serie B

Il punto sulla serie B

La vittoria odierna dell’Empoli sul Cesena riapre temporaneamente il discorso playoff: grazie al gol dal dischetto di Tavano i toscani si portano a 9 lunghezze dal Verona, terzo in classifica a quota 75. La 39.ma giornata di serie B si è aperta con la vittoria in rimonta del Modena per 2-1 sulla capolista Sassuolo e si è conclusa quest’oggi con la vittoria dell’Empoli; il Veronaha “passeggiato” sull’ Ascoli vincendo per 5-1 al Del Duca mentre la seconda della classe Livorno ha sconfitto senza particolari difficoltà il Vicenza per 2-0. In zona playoff si registrano le vittorie di Varese e Brescia contro Cittadella e Reggina, mentre il Novara di Aglietti è stato fermato dal Padova sul 3-3, pareggio dei biancoscudati raggiunto all’ultimo minuto grazie a Cutolo dopo che il portiere piemontese Bardi aveva parato due rigori ai patavini. In coda fanno punti importanti Bari, Ternana e Crotone, allontanandosi così dalla zona calda della classifica: la lotta per non retrocedere, a quattro giornate dal termine, coinvolge invece il Cesena che con la sconfitta odierna resta fermo a quota 46, solamente quattro lunghezze sula quart’ultima Reggina che ha perso in casa contro il Brescia di Calori per 1-0. Pareggio inutile tra Pro Vercelli e Grosseto, che sono ormai tagliate fuori dalla lotta salvezza e stanno programmando la prossima stagione di serie C.

Risultati:

Modena-Sassuolo 1-2 (venerdì); Ascoli-Verona 0-5, Bari-Spezia 2-1, Juve Stabia-Ternana 1-1, Lanciano-Crotone 1-1, Livorno-Vicenza 2-0, Padova-Novara 3-3, Pro Vercelli-Grosseto 0-0, Reggina-Brescia 0-1, Varese-Cittadella 2-0, Empoli – Cesena 1-0.

Classifica:

Sassuolo pt. 80, Livorno 76, Verona 75, Empoli 66, Novara 60, Varese 58, Brescia 56, Modena 54, Padova 51, Juve Stabia 49, Spezia 48, Ternana 48, Crotone 48, Bari 47, Cittadella 47, Cesena 46, Lanciano 45, Reggina 42, Ascoli 40, Vicenza 38, Pro Vercelli 32, Grosseto 24.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy