Il week-end di B: Livorno re per una notte, Sassuolo e Verona per il rilancio

Il week-end di B: Livorno re per una notte, Sassuolo e Verona per il rilancio

Commenta per primo!

Capolista almeno per una notte. Questo il verdetto emerso per il Livorno nell’anticipo di ieri sera al Piola di Novara, dove i Labronici hanno reso amaro l’esordio di Aglietti sulla panchina piemontese. Un successo arrivato non senza polemiche negli ultimi secondi di gioco, col gol di Paulinho che ha regalato a mister Nicola il quarto successo consecutivo e la possibilità di soggiornare ancora in seconda posizione nel caso in cui il Sassuolo dovesse fare bottino pieno questo pomeriggio. Situazione sempre più difficile per il Novara, ko senza particolari demeriti per gli azzurri che devono però inevitabilmente fare i conti con il deludente penultimo posto in classifica.

SASSUOLO E VERONA PER IL RISCATTO – Reduci dai pareggi rimediati nell’ultimo turno, i neroverdi e l’Hellas di Mandorlini vogliono riprendere la propria marcia verso la tanto agognata promozione. La formazione di Di Francesco attende la Reggina di Dionigi per respingere l’assalto del Livorno al primo posto degli emiliani: impegno sulla carta non semplice per i neroverdi, in quanto i calabresi sono in netta ripresa nelle ultime settimane con 5 punti conquistati nelle tre giornate precedenti. La formazione scaligera sarà impegnata nel derby veneto contro il Cittadella, con la squadra di Foscarini che vuole tornare in zona play-off dopo il ko maturato negli ultimi minuti col Padova nello scorso week-end. Interessante la sfida tra il baby Giannetti e Cacia, col giovane attaccante ex Juve che affronta il capocannoniere del torneo. Reduce dal turno di squalifica, l’ex Fiorentina e Lecce rappresenta una autentica certezza per la formazione di Mandorlini, in difficoltà sul fronte offensivo senza il proprio bomber.

JUVE STABIA PER SALVARE I PLAY-OFF – Gli otto punti di distacco tra la terza e la quarta in classifica rappresentano un autentico avviso alle squadre che ambiscono alla promozione attraverso gli spareggi di fine stagione: i play-off sono a serio rischio. Solo la Juve Stabia ha finora saputo tenere il passo delle grandi, mentre le altre formazioni non hanno mostrato una continuità di risultati utile a tallonare la terza posizione. Sassuolo, Livorno ed Hellas volano e non vogliono saperne di fermarsi, bisogna tenere a distanza regolamentare ma anche psicologica il trio di testa, del -10 in classifica che significherebbe far saltare l’emozionante coda di giugno. E’ successo soltanto una volta nella Serie B a ventidue squadre: stagione 2006-2007, con la promozione diretta di Juve, Napoli e Genoa che riuscirono a riportare nella massima divisione una parte importantissima del calcio italiano. Il turno odierno vedrà le Vespe di Braglia contro l’Empoli, match insidioso per la squadra campana in quanto i toscani potrebbero rilanciarsi per i play-off in caso di successo; si attende una conferma dal Padova di Pea, impegnato in trasferta contro il Crotone. Le ambizioni di Modena e Brescia si intrecciano con la voglia di Bari e Grosseto di provare ad abbandonare la zona calda della classifica; i toscani – sulla cui panchina esordiranno Magrini e Consonni dopo l’esonero di Somma – venderanno cara la pelle contro le Rondinelle per dare la scossa in seguito al terzo cambio tecnico in tre mesi di campionato. Chiudono la bagarre play-off Varese e Spezia, chiamate al riscatto contro Pro Vercelli e Cesena in seguito alle deludenti sconfitte rimediate sette giorni fa.

Questo il programma completo della 16° giornata:

Venerdì 23 novembre

Novara-Livorno 0-1 (Paulinho)

Sabato 24 novembre

Ore 15: Ascoli-Vicenza

Cittadella-Hellas Verona

Crotone-Padova

Grosseto-Brescia

Juve Stabia-Empoli

Sassuolo-Reggina

Ternana-Lanciano

Varese-Pro Vercelli

Ore 18: Cesena-Spezia

Domenica 25 novembre

Ore 12.30: Bari-Modena

Ecco la classifica: Sassuolo e Livorno* 35, Verona 32, Juve Stabia 24, Modena, Brescia e Padova 22, Cittadella 21, Varese 20, Spezia 19, Empoli 18, Crotone e Ternana 17, Ascoli 16, Bari 15, Reggina e Cesena 14, Vicenza 13, Lanciano 12, Pro Vercelli 11, Novara* 10, Grosseto 7.

*Novara e Livorno con una gara in più.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy