L’Euganeo “batte” l’Appiani e il Plebiscito: il Padova non cambia casa

L’Euganeo “batte” l’Appiani e il Plebiscito: il Padova non cambia casa

Sarà l’Euganeo la casa dei Biancoscudati Padova. Sembra infatti certo che la squadra di Carmine Parlato giocherà le partite interne nell’impianto di viale Rocco. «La nuova società, Biancoscudati Padova, disputerà le partite interne allo stadio Euganeo – conferma l’assessore allo sport Cinzia Rampazzo – Se per un breve periodo iniziale non dovesse esserci la disponibilità del campo, vista la convenzione con la precedente società, verranno trovate soluzioni nell’ambito comunale, che sarà comunque limitata ad un breve periodo». Da escludere un romantico ritorno all’Appiani: «Servirebbero dei lavori di ristrutturazione che al momento non sono nell’agenda del comune» conclude l’assessore.

EUGANEO. All’Euganeo giocherà anche il nuovo San Paolo, sempre in serie D, e questo di fatto occuperà tutte le domeniche nel periodo dei campionati. Questo potrebbe creare dei problemi con il PalaIndoor. La struttura, attiva dalla scorsa stagione sportiva, è l’unica per l’atletica al coperto del nord Italia e da gennaio a marzo ha ospitato più gare ogni settimana. Da capire se sarà possibile la convivenza tra atletica e calcio la domenica pomeriggio.

APPIANI. Attualmente lo stadio più amato dai tifosi biancoscudati non presenta le condizioni minime per ospitare un campionato di serie D. Insufficiente la capienza (500 persone), ma anche l’impianto di illuminazione e spogliatoi inadeguati. Anche con i lavori progettati per la sistemazione delle tribune la capienza non supererebbe i duemila posti e in ogni caso anche a livello di sicurezza la posizione potrebbe destare dei dubbi.

PLEBISCITO. L’unico impianto che potrebbe ospitare eventualmente qualche partita dei biancoscudati sarebbe lo stadio Plebiscito, anche se l’omologazione al momento è quella per il rugby. Dotato di ingressi separati per pubblico di casa e ospite, il Plebiscito però a piena capienza (oltre i 7mila posti) potrebbe aver bisogno dell’istallazione dei tornelli. Inoltre anche qui si potrebbero creare problemi di convivenza con il PalaGhiaccio. L’Euganeo resta quindi l’unica casa possibile per i Biancoscudati Padova.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy