L’Appiani rinasce. Il Calcio Padova ritrova la sua casa

L’Appiani rinasce. Il Calcio Padova ritrova la sua casa

Commenta per primo!

È avvenuta questa mattina la presentazione al pubblico del nuovo e rinnovato stadio Appiani, vecchia casa del Calcio Padova. Presenti le istituzioni rappresentate dall’assessore allo sport del Comune di Padova, Cinzia Rampazzo, chi ha reso possibile tutti i lavori, dai fratelli Vecchiato in rappresentanza di Birra Antoniana all’attuale presidente del Calcio Padova Giuseppe Bergamin in rappresentanza della Sunglass, azienda che ha fornito i parapetti in vetro che abbelliscono la tribuna. In un Appiani abbellitto e rinnovato i protagonisti della giornata hanno rilasciato alcune dichiarazioni.

Cinzia Rampazzo  (assessore allo sport Comune di Padova):”Ringrazio Sunglass del presidente Bergamin per i vetri e tutti i lavori, i fratelli Vecchiato di Birra Antoniana per averci fornito la tribuna. Come comune investiremo 50.000 euro per sistemare le restanti tribune e curve per completare lo stadio Appiani, un monumento importante per Padova”.

Sandro e Michele Vecchiato (Birra Antoniana):”Abbiamo deciso di rispondere all’appello dell’ex assessore Toniato che ringrazio. Volevamo dare visibilità al nostro progetto e siamo felici di partecipare in un occasione così importante per Padova. Siamo legati al territorio e vogliamo dare ai ragazzi una possibilità di credere nello sport e nei valori che esso può dare”.

Giuseppe Bergamin (presidente Padova e Sunglass):”Mi  sono fatto coinvolgere volentieri in questo progetto. Frequentavo lo stadio da piccolo e mi piace l’idea che questa possa essere la casa del Calcio Padova dove i giovani giocatori possano giocare. La parte economica è importante ma l’affetto spesso è superiore e spero con l’aiuto del comune di poter portare a termine quello che può essere un vero gioiello per il Calcio Padova”.

Roberto Bonetto (A.d. Calcio Padova):”Ringrazio l’amministrazione comunale per l’opportunità di poter tornare a vedere in funzione questo stadio oltre ai fratelli Vecchiato. Siamo onorati di poter avere un impianto del genere. I ragazzini hanno espresso il sogno di poter calcare un campo così glorioso e con l’aiuto del Comune speriamo di poter realizzare i loro desideri. Abbiamo sistemato l’Appiani, tra poco ci verrà dato il Plebiscito, dicono non c’è due senza tre, speriamo..”.

Durante la presentazione sono intervenuti anche i tecnici responsabili dei lavori che hanno dichiarato che dal punto di vista strutturale la struttura dell’impianto ha risposto bene. Sono stati compiuti degli interventi di rinforzo per avere un grado di sicurezza consono. Lo stadio è un bene vincolato dalla sovraintendenza che aveva bisogno di essere rinnovato e rivitalizzato. Presenti all’inaugurazione anche il questore di Padova e la presidentessa della fondazione “Città della speranza” a cui verrà devoluto l’incasso di giornata raccolto con i biglietti per l’ amichevole che si è svolta tra il Calcio Padova ed una formazione in rappresentanza della Polizia di Stato che per la cronaca è terminata 16-1 per i biancoscudati.

Durante l’inaugurazione sono stati presentati anche due libri sulla storia della società biancoscudata di cui potete leggere qui.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy