Lega Pro, sfida infuocata nel girone A tra due ex Padova: Pillon contro Tesser

Lega Pro, sfida infuocata nel girone A tra due ex Padova: Pillon contro Tesser

Sono due ex allenatori del Padova (Tesser e Pillon) i grandi protagonisti di questo finale di campionato nel girone A della Lega Pro, che decreterà chi tra Cremonese e Alessandria sarà promosso direttamente in B e chi dovrà invece provarci agli spareggi (dove ci saranno anche i biancoscudati). La tensione è molto alta questa settimana per via dello snodo importante, forse decisivo, che attende nel week end le due formazioni: la Cremonese (avanti di un punto) andrà a Livorno (quarto in classifica e ormai sicuro dei play-off), l’Alessandria giocherà a Tivoli contro la Lupa Roma, penultima, che deve evitare la retrocessione diretta. Non sono mancate le polemiche: il presidente dei grigi, Di Masi, ha provocato invitando il Livorno a giocare al massimo. Tesser (allenatore della Cremonese) ha risposto: “Lo stile non si può insegnare – ha detto, intervistato da La Stampa – Ognuno ha un suo stile e tiene un determinato comportamento: le sue frasi si giudicano da sole. Se ha creduto di spargere veleni su questo finale di campionato affari suoi. Non lo nego che un po’ di tensione l’ha creata. Per tutta la settimana ho spiegato ai ragazzi di non pensare alle parole di Di Masi e di non sciupare energie mentali in inutili polemiche, ma di trasformare questa situazione in una motivazione positiva. La nostra risposta deve arrivare dal campo”. Dall’altra sponda invece il collega Pillon ha dichiarato: “Contro la Lupa sarà una battaglia, sotto tutti i punti di vista. Anche loro hanno un obiettivo, salvarsi e per noi non sarà facile: ho visto che il loro campo non è un gran che, la palla rimbalza male e quindi mi aspetto una partita all’insegna dell’agonismo”. E sulla contemporaneità delle partite di Alessandria e Cremonese: “Domanderemo il risultato solo a fine partita”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy