Matera, dalle spese pazze di Columella al vicino crac nell’anno più importante

Matera, dalle spese pazze di Columella al vicino crac nell’anno più importante

di Redazione PadovaSport.TV

Una lenta agonia. In coincidenza con l’anno forse più importante della propria storia, Matera è davvero a un passo dalla revoca dell’affiliazione; in pratica, l’esclusione dal campionato di serie C. Domenica la squadra non è scesa in campo contro il Bisceglie. Inevitabile la sconfitta a tavolino, ed è la seconda volta che accade. Tutto ciò, legato a filo doppio a una penalizzazione di 26 punti comminata dal tribunale federale, dopo i rilievi sollevati dalla Covisoc per inadempienze di natura gestionale ed economica. Non a caso i giocatori erano già da tempo in sciopero, e in campo scendevano i ragazzi del settore giovanile. La scorsa estate c’era stato il passaggio di società da Saverio Columella, che nell’estate 2017 bloccò l’approdo del tecnico Gaetano Auteri al Padova, all’imprenditore Rosario Lamberti. Il quale, in alcune interviste ha lamentato i debiti lasciati dalla precedente gestione: “Chiamammo l’avvocato Chiacchio – ha spiegato di recente – che ci disse che il Matera gli doveva 30mila euro. Non solo, andammo a prendere un caffè in un bar e ci chiesero 500 euro per un vecchio debito”.
In queste ore è atteso l’annuncio dell’esclusione dalla serie C sia del Matera che della Pro Piacenza, decisioni che riscriveranno le classifiche del girone A e C.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy