Palermo, Foschi presidente pro-tempore: “Holdsworth un delinquente. Faccio da ponte fino all’ingresso di nuovi soci”

Palermo, Foschi presidente pro-tempore: “Holdsworth un delinquente. Faccio da ponte fino all’ingresso di nuovi soci”

di Redazione PadovaSport.TV

«Il primo giorno che sono arrivati gli inglesi ho capito che non erano affidabili. Quando ero al mercato è successa la cosa più bella. Avevo preso un calciatore a parametro zero, già fatto tutto. Avevo preso uno che ora è al Parma e cedere qualcuno per fare 2-3 milioni e andare avanti. Ero a Milano e mi arriva una chiamata di un interprete con accanto Richardson e il delinquente Holdsworth. Mi hanno chiesto cosa ci facessi a Milano e mi hanno detto che non dovevo fare niente. Poi hanno cominciato a mandarmi dei giocatori, uno è qui ma non ha colpa. Io non ho colpa. Hanno detto a Francavilla che eravamo licenziati se non lo firmavamo quindi Francavilla ha firmato. E’ sotto contratto Gunnarsson. Poi dopo due ore si è dimesso Holdsworth. Ora il ragazzo si è pure fatto male, gli parlerò ma non è colpa sua. Lo stiamo curando, è nostro. Ci hanno mandato 90 mila euro di spese. Il presidente vuole 900 mila per il disturbo. Io sto diventando matto». Questo quanto dichiarato da Rino Foschi in conferenza stampa: il ds ha acquistato alcune quote del club rosanero e ha deciso di fare il presidente “ponte” in questa fase di passaggio verso una nuova proprietà.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy