Parma, si lavora all’intesa coi cinesi: in caso di chiusura, pronti 15 milioni per la B

Parma, si lavora all’intesa coi cinesi: in caso di chiusura, pronti 15 milioni per la B

Giorni cruciali in casa Parma. Da un lato la squadra è impegnata nei playoff di Lega Pro, a un solo passo dalla final four di Firenze, dall’altro dietro le quinte si lavora alacremente a una ricomposizione della compagine societaria. La già ragguardevole forza economica del sodalizio ducale potrebbe infatti incrementare ulteriormente con l’acquisizione della maggioranza azionaria da parte dei cinesi della “Desports”. Come riferisce parmalive.com, i possibili nuovi acquirenti dagli occhi a mandorla sarebbero infatti disposti a investire cifre notevolissime: 10 milioni in caso di mancato approdo in Serie B, 15 milioni in caso di promozione. Il tutto in cambio del 60% delle quote, sebbene la gestione tecnica sembri destinata a rimanere – almeno per la prima stagione – appannaggio dei soci italiani. Dovesse andare in porto la trattativa, a questi ultimi spetterebbe il 30%, mentre l’azionariato popolare manterrebbe il restante 10%.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy