Sambenedettese, Capuano si scaglia contro un suo giocatore: “Me la pagherà cara”

Sambenedettese, Capuano si scaglia contro un suo giocatore: “Me la pagherà cara”

di Redazione PadovaSport.TV

Non ha passato la palla, preferendo tirare in porta dalla distanza. Una scelta che l’allenatore della Sambenedettese non ha proprio gradito. Dopo il pareggio contro la Reggiana mister Capuano ha lodato la prestazione della sua Samb, sfogandosi però all’indirizzo di un giocatore che a suo avviso ha peccato di egoismo non pensando agli interessi di squadra. L’allenatore rossoblù non ha fatto nomi, ma il destinatario della critica era inevitabilmente Alessio Di Massimo, entrato con il piglio sbagliato in un momento cruciale del match: “Sono arrabbiato perché qualcuno ha peccato di egoismo – ha dichiarato Capuano nel posto match – , ma la pagherà cara. Noi ci spacchiamo di fatica ogni giorno e non accetto che non si ragioni di squadra. Con la più totale onestà che mi contraddistingue, ritengo che siano inaccettabili episodi in cui si calcia in porta da 30 metri con diversi compagni liberi. Questo non va bene…”. Lo riferisce il sito TuttoSamb.it.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy