Scuola calcio, il settore giovanile scrive alle famiglie: “Potrete pagare i 200 euro a settembre”

Scuola calcio, il settore giovanile scrive alle famiglie: “Potrete pagare i 200 euro a settembre”

«Vogliamo rassicurare tutti i nostri baby biancoscudati e le loro famiglie che l’attività della Padova Football School riprenderà regolarmente anche nella prossima stagione, da lunedì 8 settembre». Con queste parole, inviate via mail ad inizio settimana a tutti i genitori dei bambini iscritti alla scuola calcio, il settore giovanile biancoscudato prova a placare l’animo sempre più inquieto delle migliaia di persone legate in qualche modo al Calcio Padova. Ma la novità sostanziale, nel messaggio spedito alle famiglie, è un’altra. Contrariamente a quanto già comunicato alla fine di maggio, i genitori non dovranno più versare la prima rata di 200 euro della quota annuale (in tutto 400 euro a stagione). La prima indicazione data alle famiglie dei bambini e dei ragazzi (dai 5 e 19 anni) che avevano intenzione di confermare l’iscrizione del proprio figlio alla Scuola Calcio, era quella che avrebbero potuto farlo dal 2 al 10 luglio, versando la prima quota entro l’11 luglio. Ma ad inizio settimana è arrivato il dietrofront. Non per quanto riguarda le date, che rimangono sempre le stesse, ma per la quota che (come sottolineato in maiuscolo dalla mail) non dovrà più essere saldata entro l’estate. Perché questa scelta? Se lo sono chiesto anche i genitori, alcuni dei quali hanno chiamato in sede, sentendosi rispondere che alla fine non cambia nulla, l’attività riprenderà a settembre e si potrà pagare tranquillamente ad inizio stagione. Anche se, dietro le quinte, emerge l’insicurezza di una società che non è riuscita ad iscriversi alla Lega Pro, e rischia la radiazione. «In un momento come questo è un messaggio di tutela e garanzia da dare alle famiglie», ha sottolineato il responsabile del settore giovanile Giorgio Molon. «La quota verrà pagata a settembre e tengo a sottolineare anche che le sorti della Padova Football School sono comunque slegate da quelle della prima squadra».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy