Serie B, Frattini convoca le società ricorrenti: grosse novità in arrivo

Serie B, Frattini convoca le società ricorrenti: grosse novità in arrivo

di Redazione PadovaSport.TV

Franco Frattini tira dritto: vuole la B a 22 e farà di tutto per ottenerla. Nuovi aggiornamenti a tal proposito: ieri sera, nonostante non gli siano arrivate tutte le rinunce alle varie rivendicazioni, è stato pubblicato il provvedimento con cui l’ex Ministro ha convocato le cinque società ricorrenti — Pro Vercelli, Ternana, Siena, Catania, Novara — la Lega B e la Figc per due udienze distinte. La prima, venerdì alle 14.30, per riaprire il faldone sul format della B. La seconda, lunedì alle 14, per stabilire chi avrà diritto a essere ripescata. La decisione di Frattini arriva a 48 ore di distanza dal decreto del Tar del Lazio, che aveva accolto le istanze di Pro Vercelli e Ternana, sospendendo il provvedimento di inammissibilità del Collegio del Coni e fissando la trattazione collegiale per il 9 ottobre. Il presidente della Lega Pro Gravina, che ieri ha incontrato Fabbricini per provare a convincerlo a decidere autonomamente di riaprire i ripescaggi, ha sospeso le partite delle cinque società interessate dal provvedimento. Oltre a piemontesi e umbri, Catania, Novara e Siena. Per le altre 53 società (anche la Viterbese godrà per altri motivi della sospensione) il campionato è partito regolarmente, come sta andando avanti quello di B. Per le cinque ricorrenti sembrava tutto fermo fino al 9 ottobre, quando avremo dal Tar il provvedimento collegiale, ma ora la pratica dovrebbe chiudersi prima al Coni. C’è anche un’altra strada. La Federazione potrebbe subito tornare sui suoi passi e con un provvedimento in autotutela riportare la B a 22, lasciando a quel punto solo la scelta delle ripescate al Collegio di garanzia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy