Serie B, Spezia-Livorno resta sub judice. L’avvocato Chiacchio ribadisce la regolarità del tesseramento di Okereke

Serie B, Spezia-Livorno resta sub judice. L’avvocato Chiacchio ribadisce la regolarità del tesseramento di Okereke

di Redazione PadovaSport.TV

Su Okereke — punta nigeriana dello Spezia al centro di un caso di presunte violazioni nel tesseramento, emerso dall’indagine penale sulla galassia societaria del patron bianconero Volpi — il giudice sportivo di B, l’avvocato Emilio Battaglia, ha deciso di non… decidere, lasciando sub judice il risultato di Spezia-Livorno del 27 febbraio (3-0), e rinviando gli atti alla Procura Figc. Il club amaranto, assistito da Mattia Grassani, contesta l’impiego di Okereke e chiede lo 0-3 a tavolino. Lo Spezia, difeso da Eduardo Chiacchio, ribadisce la regolarità del tesseramento. Una matassa che Battaglia non ha voluto sbrogliare. Il giudice «ritiene allo stato di non essere in grado di decidere – si legge nel comunicato – essendo necessari approfondimenti oltre all’aspetto del mero tesseramento. In tal senso invia gli atti alla Procura federale affinché svolga ogni più opportuno accertamento». Il giudice ha poi fermato per 2 turni Strefezza (Cremonese) e Busellato (Foggia); per uno Tonali (Brescia), Caracciolo (Cremonese), Mancuso (Pescara), Bocalon (Venezia) e Dawidowicz (Verona).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy