Serie C, clamoroso: il Coni riammette il Rende. Ecco cosa succederà

Serie C, clamoroso: il Coni riammette il Rende. Ecco cosa succederà

Il Rende è ripescato in Serie C. La decisione del Coni è arrivata dopo il dibattimento avvenuto in mattinata. Oggi la cerimonia dei calendari di Serie C con soltanto le prime tre giornate, così come riporta La Gazzetta dello Sport. A questo punto tutti e tre i gironi passeranno a 19 squadre, per evitare di averne uno a 20, uno a 19 e uno a 18.
Ecco la nota del Collegio Arbitrale del Coni: La Prima Sezione del Collegio di Garanzia, presieduta dal prof. Sanino, al termine dell‘udienza tenutasi oggi, ha accolto il ricorso della società Rende Calcio 1968 e, per l’effetto, ha ordinato alla FIGC e alla Lega Pro, ciascuna per le proprie competenze, previa concessione della Licenza Nazionale, l’iscrizione della società ricorrente al Campionato di Lega Pro – Serie C, per la stagione sportiva 2017/2018.
Ai microfoni di TuttoLegaPro, parla il direttore sportivo del Rende, Giovanni Ciardullo: “Sono a Roma e sono veramente senza parole. Abbiamo vissuto una settimana da incubo dopo l’esclusione a sorpresa da parte del Consiglio Federale. Abbiamo dimostrato le nostre ragioni, un grazie di cuore al presidente Coscarella che dopo vent’anni riporta Rende nel salotto buono del calcio. I calendari di oggi a Pescara? Non credo ci arriveremo, molto probabilmente saremo nella nostra città a festeggiare il ritorno tra i professionisti”.

DOPO 33 ANNI IN C
La squadra del piccolo centro in provincia di Cosenza non disputa un campionato di Serie C da ben 33 anni. Solo agli inizi degli anni ’80 il Rende Calcio tocca il punto più alto della propria storia calcistica disputando cinque campionati di Serie C1 consecutivi (1979-1980 sino alla stagione 1983-1984).

da Itasportpress.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy