Valentini chiama il “mago” Chiacchio. Molon attende

Valentini chiama il “mago” Chiacchio. Molon attende

Andrea Valentini e Diego Penocchio ormai sono come due fantasmi che aleggiano su Padova. Per loro non c’è futuro, la piazza li ha già da tempo “condannati”. Eppure, come vi abbiamo già abbondantemente riferito, c’è per loro una strada per uscire di scena, riconsegnando in tempi brevi il Calcio Padova 1910 alla città e unendosi agli sforzi di altri imprenditori (come Bergamin, che è ormai in dirittura d’arrivo con la sua nuova “creatura”). Valentini, che come amministratore delegato è ovviamente ancora legato alle sorti della società, non iscritta ma per adesso nemmeno fallita, si è affidato nei giorni scorsi a uno dei massimi esperti di diritto sportivo in Italia, l’avvocato Eduardo Chiacchio, considerato il mago dei casi più spinosi (Como, Potenza, Torres, Napoli…). L’intenzione è di lasciare al più presto Padova, insieme a Diego Penocchio, senza però far fallire la società e cercando di riconsegnare al più presto nome, simboli, settore giovanile, museo a chi deciderà di andare avanti. Con l’aiuto del “mago” Chiacchio c’è chi scommette che l’impresa non sarà così improba.

Intanto Giorgio Molon, responsabile del settore giovanile e ago della bilancia per la buona riuscita dell’operazione che hanno in mente Penocchio e Valentini, ha preso tempo: per il momento non ha voltato le spalle al Calcio Padova 1910 in attesa di capire se l’operazione-salvataggio del vecchio ACP è davvero possibile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy