Verona-Cittadella, Mandorlini dal Vinitaly: “Dimenticare Nocera”

Verona-Cittadella, Mandorlini dal Vinitaly: “Dimenticare Nocera”

Tra uno stand e l’altro, un saluto, una foto ed un “in bocca al lupo” al Vinitaly, con mister Mandorlini si parla del futuro immediato. Il tecnico dell’Hellas Verona volta pagina dopo la 32a di campionato, concentrandosi esclusivamente sulla sfida con gli uomini di Foscarini: “Quanto accaduto a Nocera non conta più, ciò che è rilevante è quanto si farà venerdì contro il Cittadella. Nei giocatori vedo la voglia di preparare una partita importante. La rabbia deve essere equilibrata, bisogna saperla gestire. In 90′ può succedere di tutto, i granata hanno le carte in regola per creare problemi in contropiede. Vogliamo vincere e faremo di tutto per centrare il nostro obiettivo, sempre usando la testa”. “In Campania, dopo pochi minuti, siamo andati sotto sugli sviluppo di una palla ferma, ma a seguito del raddoppio c’è stata una reazione di spessore”, prosegue l’allenatore gialloblù. “Abbiamo continuato a giocare senza perdere lucidità, nella ripresa le sorti del match erano aperte. Gara condizionata da chi la dirigeva. Maietta? Farà di tutto per esserci, speriamo di recuperarlo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy