Lega Pro, il Mantova in crisi si affida all’ex presidente-capellone Lori

Lega Pro, il Mantova in crisi si affida all’ex presidente-capellone Lori

Sfiorò la serie A, poi fallito con l’azienda e finito in carcere nel 2012, da un mese è consulente esterno del club. Perché pure il suo negozio è in crisi

Mantova in crisi e pericolosamente invischiato in zona retrocessione. Da qualche settimana però in società è tornato Fabrizio Lori, l’ex presidente che portò la società al crac. Ora riveste un altro ruolo: Sono inibito fino al 2017 (per il fallimento del Mantova ndr) – spiega a gazzetta.it – Mi occupo, da esterno, della ricerca sponsor e potrei sfruttare le mie conoscenze per il mercato. Ma dobbiamo salvarci”. Anni fa Lori faceva sognare una città intera, il capellone sempre casual, che arrivava allo stadio con l’elicottero (“l’ho venduto nel 2010”), oggi, come racconta a La Gazzetta dello Sport, gestisce un piccolo negozio, spesso chiuso, di borse e accessori in Galleria Apollo, in centro. Anche questa attività va male: “Avrei dovuto aprire a Milano, qui è dura”. Durissima. Perché Lori si è già trasferito da via Roma, dove inaugurò “Loriginale” nell’ottobre 2013 con ben altri propositi, a uno spazio che devi proprio scovare: “Ma lì pagavo 2 mila euro di affitto al mese, qui ne spendo 300”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy