Si spengono le luci sul progetto di Bonetto: l’Euganeo sarà un’arena di Zed

Si spengono le luci sul progetto di Bonetto: l’Euganeo sarà un’arena di Zed

Non ci sarà nessun nuovo stadio da Premier League per il Padova, mentre l’Euganeo è sempre più vicino a Zed. L’idea di realizzare un’arena all’inglese invece dell’attuale struttura di via Nereo Rocco, lanciata dall’accoppiata Bonetto-Bergamin, sembrerebbe ormai tramontata per via dei costi troppo elevati. Inoltre il loro progetto, cui era interessata anche la società di costruzioni Mantovani, prevedeva un centro commerciale all’esterno dello stadio, mentre il sindaco Bitonci ha ribadito di poter «permettere la realizzazione di una parte commerciale solamente all’interno dello stadio». Nei giorni scorsi Bitonci ha incontrato il presidente del Padova Giuseppe Bergamin e l’amministratore delegato Roberto Bonetto per parlare del futuro dello stadio. Incontro durante il quale sarebbe stato formalizzato il “de profundis” del progetto da 80 milioni presentato tre mesi fa da Bonetto: «I due soci del Padova mi hanno parlato di un delta negativo di 15 milioni che rende impossibile la realizzazione del progetto», ha detto il sindaco. Il futuro del Calcio Padova è quindi al Plebiscito, mentre l’Euganeo sembra destinato a trasformarsi in un anfiteatro musicale. Lunedì scorso il numero uno di Zed Diego Zabeo (leggi qui la nostra intervista) è stato per due ore a colloquio nell’ufficio del sindaco per definire alcuni dettagli proprio sull’utilizzo dell’Euganeo, dove però almeno per un altro anno giocherà il Padova. «Vedremo in futuro se fare dei lavori di adeguamento – ha rivelato il sindaco – Ma ora stiamo trattando per farlo diventare un punto di riferimento per gli eventi musicali, organizzando rassegne estive permanenti in stile Piazzola». Addio del calcio all’Euganeo? «Sarà il teatro di grandi eventi che coinvolgono più di 12 mila spettatori, come i test match internazionali di rugby». (Da Il Mattino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy