Parma-Reggiana, le Questure: “No al derby, dividetele”

Parma-Reggiana, le Questure: “No al derby, dividetele”

E’ apparso oggi un articolo su La Gazzetta di Reggio in cui si sostiene che le autorità locali abbiano chiesto di evitare in ogni modo che si giochi il tanto atteso derby tra Reggiana e Parma per motivi di ordine pubblico. Entrambe le tifoserie e le città aspettano con ansia la disputa di questo match, dopo che i crociati hanno conquistato la promozione matematica in Lega Pro domenica scorsa. Le autorità reggiane avrebbero chiesto di inserire le due squadre in gironi diversi o, nel caso di un inserimento nello stesso girone la partita verrà fatta disputare senza i tifosi ospiti sulle gradinate dello stadio.
Nonostante il Parma abbia giocato più volte oltre il fiume Enza quest anno, come ad esempio a Lenatigione e a Correggio, e non si sia mai verificato alcun incidente i responsabili della sicurezza sarebbero preoccupati per i possibili rischi che si correrebbero, dato che ormai la due compagini non si incontrano dalla lontana stagione 1996/1997; in totale le due squadre si sono incontrate per 75 volte e i derby si sono sempre giocati col pubblico.
Ad alimentare queste tensioni ci ha pensato un altro derby giocato quest anno dopo ben 26 anni di mancanza, quello tra Reggiana e Mantova, in cui ci furono scontri prima della partita e molti tifosi vennero colpiti dal Daspo. La decisione spetta all’organo competente, cioè la Lega Pro e nel modo in cui deciderà come suddividere i gironi, se seguendo una suddivisione verticale o orizzontale dello Stivale, ma in ogni caso sia la questura parmigiana sia quella reggiana hanno un peso importante con i loro giudizi riguardanti la sicurezza. Non resta che aspettare agosto per la composizione dei gironi. (Da Parmalive.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy