Plebiscito: le critiche a orologeria di Pasqualetto e Bianzale, le posizioni di Cruciato e della Tribuna Fattori

Plebiscito: le critiche a orologeria di Pasqualetto e Bianzale, le posizioni di Cruciato e della Tribuna Fattori

Commenta per primo!

Che la questione Plebiscito sia diventata soprattutto una questione politica, lo hanno capito anche i sanpietrini a Padova. Ieri l’ennesimo capitolo con le dichiarazioni dei consiglieri Bianzale e Pasqualetto, i quali hanno espresso forti perplessità su progetto. Recriminazioni che prendono forma e sostanza soltanto adesso, nel mezzo di una vera e propria guerra fredda tra sindaco e forzisti, dove ogni argomento può essere utilizzato in modo strumentale.
Ieri, intanto, anche la Tribuna Fattori ha fatto sentire la propria voce, con un duro comunicato (pubblicato sulla pagina facebook degli ultras padovani) in cui la ripresa anaforica del “Siamo stanchi” mette ben in evidenza lo stato d’animo della componente più calda della tifoseria. Insomma, sull’argomento ormai ci sono i pro e i contro Bitonci: il progetto del calcio al Plebiscito da una parte entusiasma e fa sognare molti tifosi, dall’altra sta incontrando fortissime resistenze, soprattutto tra chi non frequenta abitualmente lo stadio. C’è chi ipotizza un finale alla Cassandra Crossing per Bitonci (il treno del celebre film che finisce a tutta velcoità dritto nello strapiombo) e chi invece scommette che alla fine il Plebiscito si farà e il risultato finale metterà tutti contenti.
Tra questi c’è Roberto Cruciato, consigliere del Nuovo Centrodestra, che in un articolo di ieri avevamo citato tra i contrari e che invece oggi ci ha meglio inquadrato la sua posizione: “Quando ho sentito parlare per la prima volta del calcio al Plebiscito ero perplesso – ci spiega – perchè non pensavo ci fossero gli standard. In realtà, visto poi il progetto e sollevate in Commissione le questioni tecniche, ho realizzato che il progetto di Bitonci, dal punto di vista normativo, risolve molte incogruenze e deficit lasciate dalla precedente amministrazione, vedi parcheggi insufficienti per il Palaghiaccio. Il nuovo Plebiscito rappresenta un’ottima operazione di recupero di un impianto che servirà al calcio e anche al rugby, e lo dico prima di tutto da tecnico. E’ passata l’era dei grandi stadi, il Calcio Padova al Plebiscito ci starà benissimo”. Che dire, alla prossima puntata.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy